TURISMO SCREEN INDUCED: IL CASO DI MATERA

Turismo indotto dallo schermo: quanto i flussi turistici di Matera sono stati influenzati dall’industria cinematografica?

Da tempo Matera è ormai una meta turistica affermata a livello internazionale, con numeri che sono cresciuti sempre più anche grazie alla nomina di Capitale Europea della Cultura per l’anno 2019. Da “vergogna nazionale”, come definita nel 1948 da Palmiro Togliatti, Matera è diventata un simbolo di sviluppo e di orgoglio per l’Italia intera, attirando turisti da tutte le parti del mondo.

Continua a leggere

ENIT E NETFLIX INSIEME PER PROMUOVERE IL “BEL PAESE”

Guardare un film, una serie tv e rimanere affascinati dai luoghi e i paesaggi è diventato parte della nostra esperienza di consumo mediale. Tante volte abbiamo sognato di poterci trovare in questi luoghi magici dove tutto sembra semplice e felice, dove anche noi spettatori siamo parte di una storia già scritta che nella maggior parte dei casi porta a un lieto fine.

Nel 2020 a causa della pandemia globale di Covid-19 i viaggi, e in maniera più generale, il turismo, hanno subito una battuta d’arresto. Niente più voli, niente più hotel, mare… niente più viaggi nelle nostre mete del cuore, luoghi visti solo attraverso uno schermo e tanto desiderati. Per fortuna c’erano gli schermi, o meglio, i contenuti che nel periodo di lockdown ci hanno fatto compagnia. La fruizione di contenuti sulle piattaforme è cresciuta e con essa anche le partnership con gli enti del turismo. Queste partnership hanno portato un buon flusso di turisti in diverse zone d’Italia e alcuni di questi accordi sono stati rinnovati.

Per esempio, ENIT e Netflix hanno siglato un accordo per continuare a rafforzare il legame tra produzione audiovisiva e promozione turistica. Il progetto mira a promuovere il brand Italia e verrà sviluppato da un team dedicato. Il progetto è stato sostenuto dai risultati dello studio che è stato condotto su un campione rappresentativo della popolazione in 6 paesi tra cui Brasile, Francia, India, Regno Unito, Spagna e Stati Uniti. I risultati mostrano che le persone che hanno fruito di contenuti italiani, hanno una probabilità maggiore di considerare l’Italia come la propria prossima destinazione turistica. In più, l’87% delle persone che hanno guardato contenuti italiani hanno dichiarato di essere interessati a visitare l’Italia. I punti di forza che hanno permesso un risvolto positivo dell’indagine e una maggiore inclinazione a visitare il Paese sono la storia, la cucina e la cultura.

Sono tante le serie televisive italiane di Netflix che hanno contribuito alla crescita di questo fenomeno: “SummerTime” ambientata a Cesenatico; “Baby”, “Suburra – La serie” e “Skam Italia” che possono vantare come sfondo della narrazione niente meno che la capitale d’Italia; “Curon” ambientato in Trentino-Alto Adige; “Il nome della rosa” ci porta nelle alpi piemontesi; “Fedeltà” le cui location sono Milano e Rimini. Ultimo, ma non per importanza, “E’ stata la mano di Dio”, film di Paolo Sorrentino ambientato a Napoli negli anni ’80 e candidato agli Oscar 2022 come Miglior Film Internazionale.

Veronica Minardi

IL RITORNO DI STAR WARS: OBI WAN KENOBI

Quando parliamo di un prodotto crossmediale, pensiamo subito a tutte quelle forme dell’audiovisivo che permettono di esplorare ogni personaggio e ogni sfaccettatura della storia che viene raccontata. Se dovessimo citare un esempio, questo sarebbe certamente Star Wars

Continua a leggere

Habemus Papam! di Nanni Moretti: un film visionario tra secolarizzazione e post-secolarizzazione

Il film Habemus papam! di Nanni Moretti del 2013 racconta della profonda crisi esistenziale in cui cade il pontefice neoeletto e delle soluzioni che i cardinali, in preda allo sgomento, adottano per riportare il pontefice sulla retta via affidandosi alle cure di uno psicanalista.

Continua a leggere

ALLA SCOPERTA DELLE CASE MUSEO SPAGNOLE: FEDERICO GARCÍA LORCA

Il turismo permette di ammirare, conservare e proteggere storie uniche. Uniche come quella di Federico García Lorca, poeta e drammaturgo del XX secolo, leader della Generación del 27, figura di spicco della Edad de Plata e fondatore della compagnia teatrale ambulante La Barraca.

Continua a leggere

ALLA SCOPERTA DELLE CASE MUSEO SPAGNOLE: MIGUEL DE UNAMUNO

«A volte non posso infrangere la leggenda che hanno cucito attorno a me. Mi sento incappucciato, indifeso in lei, e gli storici racconteranno la mia vita come il mondo l’ha vista, non come l’ho vissuta io».

Miguel de Unamuno, autore spagnolo e leader della Generación del 98, sottolineò a più riprese l’essenza dell’essere letterato; un’essenza nobile e sublime che si disperde, però, nel tempo. È proprio per mantenerne vivo il ricordo che nascono le case museo, luoghi in cui gli autori hanno vissuto, sperimentato e conosciuto la loro potenzialità artistica, degna di essere tramandata di generazione in generazione.

Continua a leggere

2022: L’ANNO DEI SEQUEL E DEL RITORNO DEI KOLOSSAL

Qualunque storia ha un elemento di “non detto”, che a volte pesa molto di più rispetto a ciò che viene raccontato. Nella narrazione è possibile lavorare su un varco narrativo come il tempo e inserirsi prima della storia, raccontando l’inizio degli eventi noti (prequel), o dopo, raccontando come proseguono le vite e i destini dei personaggi (sequel).

Continua a leggere

ALLA SCOPERTA DELLE CASE MUSEO SPAGNOLE: JUAN RAMÓN JIMÉNEZ

L’essenza del letterato rimane nelle pagine ingiallite di un libro così come tra le pareti della casa in cui ha vissuto. Lo dimostra la storia di J.R. Jiménez, autore spagnolo il cui patrimonio è conservato all’interno della casa museo a lui dedicata.

Continua a leggere

MOON KNIGHT: FASCINO E MISTERO DELL’ANTICO EGITTO

Disclaimer: l’articolo contiene un’analisi della serie tv, quindi spoiler e chiavi di lettura.

Moon Knight è l’ultima serie sviluppata dall’universo Marvel. È una storia che rompe gli schemi consolidati del mondo MCU, esplorando tematiche molto forti e interessanti: la salute mentale e il misterioso mondo dei faraoni, inchiodando lo spettatore che divora gli episodi, dilazionati in sei settimane, tutti disponibili attualmente su Disney Plus.

Continua a leggere

LAS CHICAS DEL CABLE: IL RUOLO DELLE DONNE NEGLI ANNI VENTI E TRENTA

Non è facile nascere donne, figuriamoci tra anni Venti e Trenta. Lo racconta la storia delle Ragazze del centralino, quattro giovani donne che cercano di farsi spazio in una Madrid poco inclusiva per ottenere i propri diritti.

Continua a leggere