THE WITCHES: POLITICALLY INCORRECT?

Dopo i vecchi cartoni animati di Disney accusati di razzismo, scoppia il caso dell’ultimo film di Zemeckis: non più razzismo, ma disabilità.

Continua a leggere

DAL CAFFÈ SOSPESO AL BIGLIETTO SOSPESO: GIULIA VALENTINA COLPISCE ANCORA!

Nata a Torino nell’ottobre del 1990, Giulia Valentina è una delle principali influencer presenti su Instagram, il cui profilo conta, infatti, un numero molto elevato di follower. Spulciando tra i suoi post e le sue stories, si potrà sicuramente notare la varietà degli argomenti trattati.

Continua a leggere

MEME: UN NUOVO TIPO DI LINGUAGGIO

In quanti meme ti sei imbattuto/a sul web in questi ultimi anni? Quante volte hai utilizzato un meme per comunicare con i tuoi amici? Hai mai creato un meme personalmente per poi farlo circolare?

Continua a leggere

SOGNARE CON LE MANI: GIOVANI ANTITETICI

Giovani sognatori, energici, ansiosi, dominati da aspirazioni, ostacolati da mostri interiori, animati dalla voglia di vivere. Generazione anche conosciuta come di Greta Thunberg o generazione Covid-19. L’ecosistema giovanile è davvero ampio e a parlarne – in occasione di un webinar sul tema della generatività sociale «Sognare con le mani: i giovani e un nuovo inizio possibile» – ci sono lo psicoanalista Luigi Zoja e la sociologa Chiara Giaccardi. Due prospettive a confronto. 

Continua a leggere

THE TRUMAN SHOW: INFLUENCER ANTE-LITTERAM?

Cosa hanno in comune Truman e Chiara Ferragni?

Continua a leggere

IL PODCAST COME MODALITÀ DI NARRAZIONE SEMPRE PIÙ IN CRESCITA

L’industria dei podcast è sicuramente in rapida evoluzione, soprattutto grazie alla nascita di molte app e servizi vocali che ne permettono la fruizione. Ma di fronte ai diversi significati del termine “podcast” sappiamo esattamente darne una definizione univoca?

Continua a leggere

CHELSEA – WEIBO: UNA NUOVA PARTNERSHIP

La Cina costituisce per molte aziende un’opportunità di crescita, offrendo potenzialmente un mercato composto da più di un miliardo di persone. Molte squadre sportive si sono accorte di questo, l’ultimo caso è quello del Chelsea FC.

Già nel precedente articolo riguardante lo sviluppo economico della Bundesliga, abbiamo sottolineato come la Repubblica Popolare Cinese sia un’importante frontiera di sviluppo per lo sport. 

Il calcio in particolare ha avuto una grande diffusione in Oriente nell’ultimo decennio, con molte star internazionali che hanno deciso di terminare la propria carriera in campionati come quello cinese o giapponese. I nomi più importanti sono quelli di Fernando TorresAndrés Iniesta, Oscar e Hulk. Per questo motivo, molte società europee stanno cercando di avere più visibilità in questo mercato, con la possibilità di veder moltiplicare i propri ricavi da sponsor, diritti di immagine e merchandising.

In particolare il Chelsea, club londinese che sotto la presidenza del magnate Roman Abramovič è diventato tra i più importanti in Europa, ha stretto una nuova collaborazione con Weibo, uno dei social più utilizzati in Cina con più di 500 milioni di utenti attivi al mese. La società inglese ha da tempo aperto un profilo sul social network cinese ed ha ingaggiato un reporter che realizzerà filmati ad hoc per la piattaforma. In base all’accordo, dunque, il club produrrà contenuti esclusivi per il social cinese e con la rubrica Chelsea FC China TV racconterà nel dettaglio aneddoti del presente e del passato della squadra. Una partnership che è stata celebrata dal direttore generale di Weibo, Zhang Sheng e dall’amministratore delegato dei Blues Guy Laurence, i quali hanno sottolineato come queste iniziative potranno avvicinare il club ai propri supporter in Oriente con contenuti diversi e di maggiore qualità, con prospettive di crescita sia per il social network che per i ricavi della società inglese. 

L’accordo è stato favorito anche dal fatto che il Chelsea nel 2020 ha avuto grande successo su Weibo, diventando la quarta squadra di calcio più seguita dopo Barcellona, Manchester City e Manchester United; infatti la società di Abramovič durante la pandemia non è rimasta a guardare, organizzando ben sei eventi in diretta sul social network cinese che hanno raggiunto un totale di 58 milioni di visualizzazioni.

Quella tra il Chelsea e Weibo è solo l’ultima di numerose partnership tra le società sportive e i media cinesi, una tendenza che risulta essere vantaggiosa per entrambe le parti e che ha avuto ulteriori sviluppi, con diverse tournée di club europei in estremo oriente. Negli scorsi anni si sono giocate anche delle finali in Cina, come quella di Supercoppa italiana del 2015 disputata a Shangai. Lo sport è sempre più un business, bisogna abituarsi e per questo, quando l’attuale pandemia sarà passata, non sarà strano vedere sempre più partite europee giocate in Cina.

Francesco Cocco

L’INDUSTRIA MUSICALE: TRA EDITORIA E DISCOGRAFIA

Protagonista della seconda lezione del corso open knowledge Le professioni della Comunicazione Musicale del 17 Novembre è Claudio Buja, Direttore Edizioni della Universal Music Publishing, che include al suo interno Casa Ricordi.

Continua a leggere

KADAVER: ATTORI O SPETTATORI?

Dalla regia del regista norvegese Jarand Herdal, Kadaver, film dell’ottobre 2020 originale Netflix, si instaura in una rappresentazione drammatica a sfondo sociale, in cui niente è davvero come appare. Ambientata in uno scenario post-apocalittico, la narrazione prende avvio nel momento in cui una famiglia ormai disperata decide di prendere parte ad una cena offerta in un sontuoso albergo, situato al margine opposto della città. Emerge fin da subito la chiara dicotomia tra la città spopolata dall’atmosfera cupa ed il lussuoso edificio perennemente illuminato, simbolo di speranza.

Continua a leggere

PPCMARKETING.IT: “TUTTO CIÒ CHE C’È DA SAPERE” SUL DIGITAL MARKETING, PAROLA DI GIOVANNI PUPO

Il lockdown della scorsa primavera è stato fonte d’ispirazione per Giovanni Pupo, giovane laureato attualmente in forza nell’area Digital Marketing di Omnicom Group, a Londra: proprio in quel periodo è nato PPCMARKETING.IT, un portale di informazione – completamente gratuito – che si propone di aiutare tanto gli studenti che si affacciano al mondo del lavoro, quanto i giovani lavoratori del marketing digitale.

Continua a leggere