LA SCIENZA DIETRO GLI SCAFFALI: SHELF MARKETING

L’universo semantico della Pubblicità e del Marketing è investito, non di rado, di un velo di opacità: mettere a fuoco le rispettive sfere d’azione è poco intuitivo, e definirne i confini decisamente arduo.

Continua a leggere

LA RIVOLUZIONE SOSTENIBILE DI ID.EIGHT: SNEAKERS TUTTE ITALIANE DI GOMMA RICICLATA E BUCCE DELLA FRUTTA

“Foglie di ananas, raspi e semi d’uva, bucce e torsoli di mele, cotone biologico e plastica riciclata, sono le materie prime che compongono le sneakers ID.EIGHT” – così si presenta il brand, l’anima tra il coreano e il meneghino.

Continua a leggere

VOLKSWAGEN: DALLO SCANDALO SULLE EMISSIONI ALLA CONVERSIONE CULTURALE

Tristemente noto è lo scandalo che ha travolto Volkswagen Group nel settembre del 2015, ribattezzato dalla comunità giornalistica “Dieselgate”. Una massiccia dose di crisis management, unitamente ad un uso oculato delle risorse finanziarie – destinate a coprire i costi dei processi civili e penali – hanno dato prova che, a meno di un anno dallo scandalo, il brand poggiava nuovamente su basi solide. Ma sarebbe riuscito a riconquistare la posizione di first-in-class, e, soprattutto, a ristabilire un legame fiduciario con consumatori ora rancorosi, disillusi?

Continua a leggere

“GIFTED” – “ADV” – “SPONSORED BY”: BREVE GUIDA PER ORIENTARSI NELL’INFLUENCER MARKETING

È davvero necessario ribadire che quello dell’Influencer è un mestiere vero e proprio – tanto da avviare la discussione sulla necessità di un Sindacato ad hoc? Forse è utile ricordare che, l’influenzare, presuppone un pubblico fedele ed un legame fiduciario solido; un’incessante attività di personal branding, content creation, editing, copywriting e mille altre attività condensate in giornate lavorative senza fine.

Continua a leggere

#OPENTOWORK: LA LOTTA ALL’ULTIMO SANGUE DELL’ESERCITO DEGLI ULTRALAUREATI DI LINKEDIN

Diciamoci la verità: siamo stufi dei post motivazionali su LinkedIn.

Continua a leggere

NESSUN BRAND È UN’ISOLA: COME L’AUTOMOTIVE TEDESCO HA RISENTITO DELLA PERDITA DI CREDIBILITÀ DEL GRUPPO VW

Il 18 settembre del 2015, l’EPA ha notificato, con un verdetto storico, una Violazione al Gruppo Volkswagen: approssimativamente cinquecentomila modelli diesel (tra Audi e VW), venduti nel mercato statunitense tra il 2009 ed il 2015, contenevano un impianto di manipolazione delle emissioni. La mattina seguente lo scandalo – poi passato alla storia come Dieselgate – il New York Times ed il Wall Street Journal, con toni gravi, accendevano i riflettori mondiali sulle nefandezze commesse dal brand. Esattamente due giorni dopo iniziava la strategia di crisis management di Volkswagen, con la pubblica ammissione di colpevolezza e le scuse ufficiali al pubblico.

Continua a leggere

IMEN JANE, ALESSANDRO TOMMASI, MARCO CARTASEGNA: OPINION LEADERS DI UNA GENERAZIONE PIÙ INFORMATA E SCHIERATA?

È un momento storicamente difficile per il giornalismo italiano: il fallimento della narrazione imparziale, non di rado urlata con toni sensazionalistici da tabloid, ha allontanato gli under 35 dalla carta stampata, forse irreparabilmente. Si fa presto a consegnare l’arma del delitto nelle mani della digitalizzazione: a una simultaneità caratterizzante il giornalismo digitale, la tradizione avrebbe potuto rispondere garantendo standard qualitativi di una cronaca slow, ma attendibile, chiara, linguisticamente ineccepibile.

Continua a leggere

ITALIAN SOUNDING: COS’È E PERCHÉ DORVEMMO PREOCCUPARCENE

L’Italian Sounding non è certo un fenomeno recente: si fa risalire la sua nascita alle migrazioni di massa che hanno visto popolarsi gli Stati Uniti di intere famiglie di Italiani. Stabilitesi a migliaia di chilometri da casa, dalle proprie radici e tradizioni – una su tutte il mangiar bene tipico del Belpaese – nel cercare di preservare la propria identità culturale sono nate esotiche Pizzerie, business di caciotte e mozzarelle di bufala da portare sulla tavola imbandita da pranzo domenicale, aromatici vini rossi con etichette di uomini con baffi laccatissimi.

Continua a leggere

PERCHÉ IL SOCIAL MEDIA MARKETING NON È UN HOBBY – NÉ QUALCOSA CHE PUOI CHIEDERE DI FARE A TUO CUGINO – IN 5 SEMPLICI MOTIVI

Figura ingiustamente sottovalutata, pilastro del digital advertising: il Social Media Manager è forse l’emblema della GenZ?

Continua a leggere

STARBUCKS E IL POSSIBILE ABBANDONO DA FACEBOOK PER L’HATE SPEECH: HA SENSO NON PRESIDIARE UN TOUCHPOINT STRATEGICO?

Nessuna conferma ufficiale, per ora – sono indiscrezioni arrivate da Buzzfeed News, che, rivoltosi alla portavoce del brand Sanja Gould, ha ricevuto un ermetico «corporation stands against hate speech.»

Continua a leggere