È arrivata HOLD, la prima app che ti premia se non usi lo smartphone

Hold, la prima app che ti premia con caffè, biglietti per il cinema e sconti su Amazon, se riesci a non utilizzare lo smartphone.
Continua a leggere

Annunci

THE END OF THE F***ING WORLD: UNA STORIA D’AMORE ATIPICA

Tutti noi viviamo la “fine del mondo” in modo bizzarro. Può essere l’attimo in cui si concretizza la rottura di una famiglia, la morte del proprio animale domestico, la fine di una storia d’amore. Fine del mondo è però, prima di tutto: sconvolgimento, confusione, destabilizzazione, rottura. Ma non è una fine del mondo anche il passaggio dall’adolescenza all’età adulta? The End of the F***ing World , la nuova serie britannica di Netflix, vuole raccontarci lo sconvolgimento dei giovani adolescenti. Continua a leggere

GLOCALNEWS#3. Unesco e i cammini culturali: una risorsa per i territori e i giovani

“Ad oggi il brand Italia si posiziona nella top ten mondiale degli Stati migliori e viene stimato all’estero come love brand”, sottolinea Francesco Tapinassi, dirigente presso la Direzione generale per le politiche del turismo del MiBACT.                                                                                         Italia, cultura, turismo, sviluppo, giovani e risorse territoriali. Sono queste le parole chiave della conferenza sull’Unesco e i cammini culturali tenutasi sabato 17 novembre al Glocalnews Festival di Varese. Continua a leggere

La magia del Giffoni Film Festival

Si sono da poco concluse le prime tre giornate del Giffoni Film Festival, il grande evento nella città di Giffoni Valle Piana che, come ogni anno, coinvolge oltre cinquanta paesi del mondo per condividere insieme l’esperienza e la passione per il cinema. Protagonisti indiscussi del festival sono i giovani. Bambini e ragazzi tra i 3 e i 18 anni occupano i posti della giuria, sono loro che alla fine decideranno quali saranno i film a trionfare. Continua a leggere

TO NEET or NOT TO NEET: al via da domani il primo Convegno Nazionale “Neeting”

Rappresentano circa il 22% dei giovani italiani, non studiano né lavorano e sono in continuo aumento: sono i Neet, i “Not in Education, Employment or Training”, ovvero i giovani inattivi, che oltre a comprendere i disoccupati in senso stretto, indicano anche coloro che non sono impegnati né in attività di formazione o di istruzione. Continua a leggere