GENUINFLUENCER: IL VIRGILIO DELL’ERA DIGITALE

Siamo abituati a pensare agli influencer come una razza a sé, una designazione che, nell’immaginario collettivo, riunisce tutti coloro che hanno avuto la bravura o il colpo di fortuna (o entrambi) di farsi conoscere sui social e che riescono a vivere di quello che dai più è percepito come dolce far niente. Viaggi in hotel cinque stelle senza spendere una lira, l’ultima it bag che arriva a casa con un messaggio firmato dal direttore creativo di una conosciutissima casa di moda, massaggi e trattamenti regalati in ogni dove: questo è, più o meno, ciò che la parola “influencer” evoca nel 2021.

Continua a leggere

AMBROGINO D’ORO: UNA QUESTIONE DA INFLUENCER

7 dicembre 2020: a varcare la soglia di Palazzo Marino sono illustri professori, ricercatori, atleti, artisti, partigiani, persino una deportata ad Auschwitz e, tra loro, Chiara Ferragni e Federico Lucia, in arte Fedez.

Continua a leggere

LA CREDIBILITÀ DELLE INIZIATIVE DI CORPORATE SOCIAL RESPONSABILITY: IL CASO VIRTUOSO DI POMELLATO

L’hashtag #noallaviolenzacontroledonne è stato uno degli hashtag più in tendenza su Twitter durante la Giornata Internazionale dedicata alla lotta contro la Violenza sulle donne. La quantità di tweet e, in generale, di contenuti pubblicati sui social riguardanti la violenza di genere hanno dimostrato, ancora una volta, quanto sia importante per gli utenti discutere di questo tema che, seppur molto delicato, va assolutamente affrontato.

In questo scenario, pare più che necessaria la partecipazione dei brand a questa importante conversazione. Come abbiamo ribadito più volte, è ormai fondamentale per i brand prendere posizioni su questioni sociali e agire da “buoni cittadini”, cercando il più possibile di dare l’esempio attraverso iniziative che abbiano un impatto positivo. È, però, essenziale che ci sia un allineamento in termini di coerenza tra le iniziative intraprese e la storia e i valori del brand. Si parla, infatti, di credibilità delle iniziative di Corporate Social Responsability – CSR. Quest’ultima è in grado di influenzare in misura maggiore il processo di identificazione tra consumatore e brand rispetto alla credibilità del brand stesso – data dalla sua immagine e dalla sua reputazione. L’identificazione nel brand da parte del consumatore, non solo andrà a favorire la sua adesione all’iniziativa, ma contribuirà anche a costruire una relazione brand-consumatore di lungo termine basata su valori condivisi. Per questo motivo, si parla spesso di un approccio alla CSR in senso strategico. In quest’ottica, risulta essenziale scegliere cause a cui si è vicini da portare avanti nel lungo periodo, proprio per dimostrare al consumatore l’autenticità del proprio impegno.

Un esempio virtuoso di iniziativa CSR credibile è quello del brand Pomellato. In occasione della Giornata Internazionale dell’eliminazione della Violenza contro le donne, Pomellato – in collaborazione con l’influencer e imprenditrice digitale Chiara Ferragni – ha lanciato una campagna di sensibilizzazione sul tema della violenza di genere con l’hashtag #youarenotalone, proprio per sottolineare il valore della sorellanza e di essere di supporto alle donne vittime di abusi.

Il brand non è assolutamente nuovo a questo genere di iniziative. Pomellato, infatti, sostiene CADMI – la Casa di Accoglienza delle Donne Maltrattate di Milano (appartenente alla rete di centri antiviolenza D.i.RE) – da ormai 10 anni. Inoltre, proprio durante la quarantena, il brand ha donato 100.000 € a sostegno delle vittime di violenza domestica e ha lanciato una raccolta fondi per incoraggiare i propri clienti a supportare la causa. Per di più, da ormai tre anni, manda avanti una campagna – denominata “Pomellato For Women” – volta alla celebrazione dell’empowerment e della leadership femminili, valori in cui crede fermamente.

Pomellato si è, quindi, dimostrato più volte un brand per le donne e vicino alle donne. Di conseguenza, le sue iniziative di CSR a favore della lotta contro la violenza di genere risultano assolutamente on-brand e ribadiscono l’autenticità del suo impegno.

Sara Giselassis

LIL MIQUELA, L’INFLUENCER CHE NON ESISTE

È possibile che una persona che non esiste possa influenzare milioni di persone? Chi è Lil Miquela, o meglio cosa è? 

Continua a leggere

THE TRUMAN SHOW: INFLUENCER ANTE-LITTERAM?

Cosa hanno in comune Truman e Chiara Ferragni?

Continua a leggere

FENOMENO FERRAGNI: UNA FAVOLA 2.0 IN ONDA SU RAI 2

La fashion influencer più seguita al mondo è stata protagonista della prima e seconda serata di Rai 2, canale che lunedì 12 ottobre ha ospitato il documentario “Chiara Ferragni – Unposted” (2019) e l’intervista esclusiva “Fenomeno Ferragni” realizzata da Simona Ventura.

Continua a leggere

UN’IDEA CHIARA (FERRAGNI)

Non è la prima volta che l’influencer di fama mondiale, Chiara Ferragni, compare nelle copertine cartacee e non solo in quelle digitali e adesso, post lockdown, riparte alla grande!

Continua a leggere

76 MOSTRA INTERNAZIONALE D’ARTE CINEMATOGRAFICA DI VENEZIA – UN FEEDBACK A CALDO SULLA VIA DEL RITORNO

Non molto tempo fa vi avevo parlato della magia di Cannes, dei sacrifici e dei problemi logistici, delle difficoltà affrontate per avere accesso a uno dei festival cinematografici più importanti ed esclusivi al mondo. Continua a leggere

INSTAGRAM TV. Iniziano le trasmissioni verticali

Il 20 Giugno 2018 è stata lanciata IGTV, la TV di Instagram. Si tratta di una nuova applicazione, direttamente collegata a Instagram, dedicata alla fruizione di video. E’ una sorta di evoluzione delle Instagram Stories: vengono mantenuti la logica mobile e il formato verticale, ma è possibile caricare video più lunghi, fino ad un massimo di un’ora, che restano online anche dopo 24 ore.

Continua a leggere

CHIARA FERRAGNI: NEW DIGITAL ECONOMY

C’è chi la critica e chi la venera. Chi la invidia e chi la teme. Chiara Ferragni è un marchio assoluto, volente o nolente, che ha trasformato il business online. Continua a leggere