“PAULA” DI ISABEL ALLENDE – LETTERE AL SUO AMORE PIÙ GRANDE

Toccante e appassionante, “Paula” è uno dei capolavori più belli che l’autrice abbia mai pubblicato. Paula è la figlia di Isabel Allende che, all’età di 28 anni, viene colpita dalla porfiria, una grave malattia che la porterà ad uno stato di coma irreversibile. La madre, per cercare di combattere il tempo e il dolore, scrive lettere alla figlia, con la speranza che questa, un giorno, possa leggerle e sentire di nuovo l’amore che la donna prova per lei.

Continua a leggere

“LEONARDO MAI VISTO”: LA MULTIMEDIALITÀ CHE ESALTA IL GENIO

Dal 16 maggio 2019 al 12 gennaio 2020, il Castello Sforzesco di Milano rende omaggio a Leonardo Da Vinci, nel 500esimo anniversario della sua morte, ospitando la mostra: “Leonardo mai visto”. 

Continua a leggere

LETTERA D’AMORE A “FRINGE”

Presto o tardi nella vita di un divoratore di serie televisive arriva quell’incontro fatale con una serie che al suo termine ci fa sorgere spontanea una domanda: ma l’ho vista solo io? A me è capitato un anno fa con Fringe: per questo oggi voglio convincervi che sia un prodotto imperdibile.

Continua a leggere

IL CASO “BABY”: FLOP O GRANDE SUCCESSO?

Occhi d’ambra, pelle delicata, viso angelico e forte passione per l’atletica: la vita di Chiara (Benedetta Porcaroli) era destinata ad intrecciarsi con quella di Ludovica (Alice Pagani), dalla bellezza disarmante e dagli occhi color ghiaccio.

Continua a leggere

CARO SAM: LETTERE DI UN NONNO AL NIPOTINO SU GIOIE, SCONFITTE E DONI DELLA VITA

Con queste lettere, nonno Dan vuole raccontare al nipotino tutto quello che la vita gli ha insegnato e, nella speranza che un giorno Sam possa leggere lo scritto, essergli accanto, come una guida, un faro luminoso che possa rischiarare il suo cammino nel momento del bisogno.

Continua a leggere

CAUSE RELATED MARKETING: UN’ARMA VINCENTE PER I BRAND

Eticità, sani valori e trasparenza sono solo alcune delle principali aspettative che i consumatori oggi chiedono ai brand. I clienti sono sempre più consapevoli e attenti, pronti a premiare le aziende portatrici di importanti cause sociali. Continua a leggere

SE I GATTI SCOMPARISSERO DAL MONDO – A COSA SEI DISPOSTO A RINUNCIARE PER UN GIORNO DI VITA IN PIÙ?

Immaginiamo per un istante di ritrovarci faccia a faccia con la Morte. Nel senso stretto del termine. La Morte bussa alla porta di casa e ti dice che ti resta più solo un giorno da vivere, a meno che tu decida di far scomparire qualcosa dalla faccia della terra.

Continua a leggere

SETTIMANA 11 – 17 NOVEMBRE. CONSIGLIATI DA CIMO!

CIMERS! Siete pronti ad affrontare la pioggia e la nebbia di Milano per essere presenti a tutti gli eventi di questa settimana? Tantissimi appuntamenti vi aspettano: la comunicazione e le sue professioni, Aquerò e lo spirito del cinema e e soprattutto la Giornata Mondiale contro il Diabete. Scoprite tutte le iniziative, ricche di grandi sorprese!

Continua a leggere

“È PRONTO” LO SPOT CHE METTE IN TAVOLA LA GENERAZIONE Z… NEGLI ANNI SESSANTA!

È pronto!, pronunciato con una posa icastica, assertiva e un poco autoritaria. Come una dea compiaciuta del proprio ruolo demiurgico, la donna italiana degli anni Sessanta chiama con queste due parole la famiglia a tavola. È lei, orgogliosa del proprio lavoro, a dominare in quell’istante. Sembra infatti non esistere patriarcato o sovrastruttura che tenga, contro il soave richiamo di un piatto di pasta. E la Signora Italiana per antonomasia – oggi come un tempo – rimane Sofia Loren, icona del glamour cinematografico (ma anche pubblicitario), capace di far ridere e commuovere un’intera generazione di spettatori, ammaliati dal suo portamento, dalla sua gestualità. Non ultimo dal suo rapporto d’amore con la pasta.

Continua a leggere

TOO OLD TO DIE YOUNG BUT NEVER TOO OLD TO DARE

Ogni volta che il regista danese Nicolas Winding Refn è in procinto di sviluppare un nuovo progetto si reca a Parigi dall’amico e collega Alejandro Jodorowsky a farsi leggere i tarocchi; prima di realizzare la serie Too Old To Die Young, le carte dell’amico cileno si sono rivelate decisamente favorevoli, così che il cineasta si è sin da subito rasserenato sul buon esito del nuovo lavoro.

Continua a leggere