THE SIGN DANCE: TIK TOK INSEGNA LA LINGUA DEI SEGNI

TikTok detta le tendenze: il social stabilisce le mode, riesce a far diventare virali milioni di brani e crea argomenti di conversazione. Ma TikTok non è solo intrattenimento, è anche sensibilizzazione.

Curioso è stato il caso di quel trend che riportava il seguente testo: “sono entrata su Tiktok per passare il mio tempo e invece, ho scoperto di…” e da qui parte una lunga lista di tematiche che gli utenti hanno affrontato e conosciuto attraverso TikTok. Non ultime, tra queste tematiche ritroviamo anche il conflitto Russia-Ucraina: molti tiktoker dei rispettivi paesi hanno deciso di usare il social come veicolo di informazione e sensibilizzazione rispetto a quello che stanno vivendo. Può davvero un social come TikTok essere in grado di sensibilizzare su tematiche importanti?

Uno degli esempi più recenti di impegno alla sensibilizzazione e inclusione da parte di TikTok è quello dalla Sign Dance. Il 19 maggio 2021 la lingua dei segni italiana è stata riconosciuta come una lingua ufficiale, ma in pochi la conoscono e sanno utilizzarla. Per questo motivo si è sentita la necessità di diffondere l’uso della lingua dei segni italiana: da questa esigenza è nata la Sign Dance, un progetto di coreografie per Tiktok il cui scopo è quello di far conoscere la lingua dei segni utilizzando un mezzo divertente e immediato che ogni giorno vede coinvolte migliaia di utenti. 

«TikTok è il social network più in crescita, nonché la piattaforma più diffusa tra le nuove generazioni per la sua inclusività e, soprattutto, il luogo prediletto dalla Gen Z per dare sfogo alla creatività attraverso coreografie e balletti, che fanno dei segni e delle espressioni facciali i protagonisti, proprio come nel caso della LIS» spiegano gli organizzatori del progetto, Carlo di Biase e Nicola Della Maggiora, professionisti sordi della LIS, lingua italiana dei segni, dell’Ente Nazionale Sordi.

Il cuore del progetto è quello di utilizzare i testi di alcune hit italiane e di coreografarli con la traduzione nella lingua dei segni: questo serve per far capire agli utenti che anche imparando un semplice balletto è possibile comprendere e familiarizzare con la lingua. Sono state coreografate frasi comuni, spesso utilizzate nei primi incontri ma anche frasi d’amore o sull’amicizia. Non solo i tiktoker sono stati coinvolti nel progetto: anche diversi artisti italiani come La Rappresentante di Lista, i Negramaro e Biagio Antonacci hanno già ricondiviso sui propri canali social le coreografie in LIS delle loro canzoni più conosciute.  

Veronica Minardi