DAL CAFFÈ SOSPESO AL BIGLIETTO SOSPESO: GIULIA VALENTINA COLPISCE ANCORA!

Nata a Torino nell’ottobre del 1990, Giulia Valentina è una delle principali influencer presenti su Instagram, il cui profilo conta, infatti, un numero molto elevato di follower. Spulciando tra i suoi post e le sue stories, si potrà sicuramente notare la varietà degli argomenti trattati.

Sono diverse le iniziative a cui Giulia ha aderito o a cui ha dato vita, ma in questo periodo così difficile, in cui tutto il mondo si trova in situazioni complesse da sostenere a causa della pandemia COVID-19, sicuramente avrete notato, girando per le città italiane, quanto il numero di turisti sia, ovviamente, diminuito e quanto i musei, così come tutte le altre attività commerciali, siano vuoti. Ed ecco qui che, tra il 20 e il 21 settembre, Giulia Valentina ha di nuovo fatto centro.

Già nota per aver lanciato nel 2017 il famoso “caffè sospeso”, con cui aveva offerto ai suoi fan caffè gratis da Fancy Toast, ri-lancia un’iniziativa simile: il cosiddetto “biglietto sospeso”.

Tra il 19 e il 20 settembre 2020, infatti, aprendo le Instagram stories di Giulia, ma anche di Paolo Stella, altro noto influencer, era possibile “screenshottare” un “invito” da mostrare all’ingresso con cui aggiudicarsi uno dei 100 biglietti lasciati in sospeso per chi volesse visitare il famoso Museo Poldi Pezzoli a Milano, in onore della mostra MEMOS. A proposito della moda in questo millennio , dedicata ad un racconto segnato da abiti e parole, ideata e curata da Maria Luisa Frisa, inaugurata pochi giorni prima del lockdown e prolungata proprio perché pochi avevano fatto in tempo a visitarla.

Tale iniziativa si è ispirata, ovviamente, alla conosciutissima pratica napoletana del caffè sospeso, diffusasi in quasi tutta Italia, con cui è possibile, prendendo un caffè pagarne due e lasciarne uno per chi ne ha più bisogno.

L’iniziativa proposta da Giulia, fondamentale dal punto di vista del marketing ma anche della comunicazione, poiché senza i social media sicuramente non avrebbe avuto un tale successo, ha spinto tantissime persone a recarsi presso il Museo Poldi Pezzoli che, come detto in precedenza, quest’anno, come la maggior parte dei musei e delle città d’Italia, ha perso tantissimi visitatori: in questi due giorni il numero delle visite è, infatti, aumentato: i biglietti in sospeso del 20 settembre sono finiti in pochissimo tempo e, proprio per questo motivo, Giulia ha deciso di mettere a disposizione altri 50 “biglietti sospesi” per la giornata del 21 settembre.

Giulia Valentina è riuscita, oltre a porre in evidenza l’importanza della cultura e della ripresa di questi luoghi, a far rivivere un po’ di quella normalità che, purtroppo, in questi mesi è andata (quasi del tutto) persa.

E allora, cos’altro aggiungere? Non resta che ringraziare Giulia per la sua generosità e per aver permesso ai fan di godere di un “biglietto sospeso” in uno dei luoghi più belli e suggestivi di Milano, nella speranza che questa iniziativa possa essere ripetuta anche da parte di altri influencer.

Possiamo, quindi, dire con grande convinzione: Giulia Valentina colpisce ancora!

Chiara Montano