L’ECOSISTEMA DI INSTAGRAM E LA VALORIZZAZIONE DEL TERRITORIO

Il mondo di Instagram e i suoi segreti raccontati dalla nostra CIMOreporter Giuliana Vitucci, che ha partecipato per noi alla conferenza del GlocalNews su questo importante social network!

Uno tra i primi italiani ad utilizzare Instagram è stato Orazio Spoto, ed è proprio lui che nella Sala Montanari, sabato 19 novembre, ci ha descritto con la collaborazione della giornalista di VareseNews Adelia Brigo, oltre che Ilaria Villani e Sara De Luigi di Igersvarese, come possiamo diventare padroni dei vari meccanismi di cui Instagram dispone.

Instagram risulta il social network più amato e seguito dagli italiani dopo Facebook. Infatti, sono più di 500 milioni di utenti che usano Istagram e secondo le statistiche ci sono 500 miliardi di like e foto pubblicate. L’Italia, dopo l’Inghilterra è uno dei paesi più attivi nell’utilizzo di questo social network, che sicuramente non annoia, e che nell’ultimo anno si è innovato portando tante novità e ancora altre da scoprire. Tra le varie novità più lampanti, c’è il logo. Prima l’icona riprendeva una polaroid, oggi c’è chi l’associa a cerchi concentrici o ad una lavatrice. Altre innovazioni sono la possibilità di non avere solo il formato quadrato (1:1) per le foto, ma di sfruttare anche il formato rettangolare, misurare il successo di un video tramite il numero delle visualizzazioni, e l’introduzione dello zoom che consente di focalizzare i particolari. Ma l’elemento di discussione per gli amanti di Snapchat sono le INSTAGRAM STORIES  (visibili sulla prima riga della home page). I contenuti della storia con durata di 24 ore, possono essere accessibili a tutti a meno che non si decida di nascondere la storia a una o più persone. Con la funzione direct si ha la possibilità di inviare commenti e contenuti a una persona o ad un gruppo più ristretto, senza che tutti lo vedano.

Collegate all’utilizzo di IG, sono tre nuove app: Boomerang con cui è possibile creare movimenti che si ripetono in loop, Layout per creare collage di foto, e Hyperlapse utilizzata per creare sequenze di video in time-lapse. È stata anche svelata una delle prossime rivoluzioni di Instagram che, come Facebook, avrà la possibilità di fare delle dirette. Saper individuare degli influencer su instagram non è semplice, ma neanche impossibile. La metrica utilizzata da sempre sono i numeri di seguaci, ma oggi si possono acquistare seguaci, commenti e like (anche se è inutile farlo, in quanto sono profili falsi). Un profilo risulta valido nel momento in cui i post seguono sempre uno stesso ordine e logica e si tende ad avere dei seguaci attivi che rispondono a ciò che viene pubblicato.  Gli stessi blogger nei settori fashion e food danno più attenzione al proprio profilo instagram, lasciando in secondo piano il proprio blog, perché sul social network, che si è trasformato in un’app di microblogging, è possibile unire in maniera istantanea foto e commenti, raccontando storie, attività ed emozioni. Il profilo di un utente può essere personale o business.

Due elementi sono poi determinanti su Instagram per la creazione di community: i tag e la possibilità di geolocalizzare i contenuti. Ilaria Villani e Sara De Luigi hanno sottolineato l’importanza di questi elementi, che permettono ai contenuti di essere rintracciati più facilmente. Hanno aperto il profilo di Igervarese circa 4 anni fa, e per allargare la loro community creano concorsi fotografici e Instameet, ovvero occasioni di incontro con Instagramer e appassionati di fotografia al fine di valorizzare le bellezze del territorio. Un’altra strategia per valorizzare il territorio, adottata da VareseNews per la comunicazione su Instagram, è quella di lasciar utilizzare il profilo a utenti o associazioni particolarmente rilevanti sul territorio, al fine di raccontare la loro esperienza e la comunità dal loro punto di vista. Tra i contenuti più popolari su Instagram, ci sono sicuramente fotografie belle e di alta qualità, che ritraggono soprattutto paesaggi e animali.

Avete ancora dubbi su come usarlo? Come è possibile non amare il mondo di instagram?

CIMOreporter – Giuliana Vitucci

 

Annunci