STAR SARÀ LA NUOVA SEZIONE DISNEY+ DEDICATA INTERAMENTE AGLI ADULTI

Tutti hanno sentito parlare almeno una volta di Disney+, la piattaforma streaming di The Walt Disney Company arrivata in Italia lo scorso marzo 2020, contenente in esclusiva i grandi titoli Disney, Marvel, LucasFilm (la casa di produzione che ha creato le saghe di Star Wars e Indiana Jones). Il servizio ha avuto sin da subito un incredibile successo, ma adesso si appresta ad introdurre una nuova sezione appositamente dedicata agli adulti: Star.

Continua a leggere

DISNEY INVESTOR DAY 2020: I PROGETTI FUTURI DELLA WALT DISNEY COMPANY

Lo scorso 10 dicembre si è tenuto in diretta streaming l’attesissimo Investor Day 2020 della Walt Disney Company, in cui la major ha annunciato al mondo intero i nuovi progetti che ha preso in carico. Una lista di titoli incredibilmente ricca che saranno disponibili a partire dal 2021.

Continua a leggere

Avengers Endgame: il ruolo delle donne

La svolta femminista presa dalla Marvel era già presente in Infinity War, dove per la prima volta erano apparse insieme Gamora, Nebula, Okoye, Mantis, Shuri, Vedova Nera e Scarlet Witch. Eroine femminili, tutte decisive grazie ai loro super poteri e alla loro intelligenza, unite una con l’altra senza invidie o gelosie di sorta. Continua a leggere

VENOM: L’ACERRIMO NEMICO DI SPIDERMAN SI FONDE CON TOM HARDY

La pellicola Venom, uscita nelle sale italiane lo scorso 4 ottobre, racconta tutta un’altra storia rispetto a quella cui eravamo soliti vedere il famoso antagonista dell’Uomo Ragno della Marvel: l’odio per il tessitore di ragnatele è ormai roba vecchia, polvere nascosta sotto il tappeto.

Continua a leggere

DEADPOOL 2 E LA FIGURA FEMMINILE

E’ ritornato nelle sale cinematografiche Deadpool 2, film basato sull’omonimo personaggio dei fumetti Marvel, undicesimo film della saga sugli X-Men, sequel di Deadpool e interpretato da Ryan Reynolds, che dopo “Lanterna Verde” ritorna sugli schermi cinematografici nella veste di supereroe.

Continua a leggere

LA MARVEL DOPO 10 ANNI DI PREPARAZIONE PRODUCE IL SUO CAPOLAVORO: INFINITY WAR.

Dopo non sappiamo neanche definire quanto tempo di attesa (da Black Panther, da Iron Man 1?) è finalmente uscito nelle sale Avangers: Infinity War, primo capitolo dei due film che chiuderanno questo primo biblico ciclo dell’Universo Cinematografico Marvel.

Niente da dire, Infinity War ha davvero convinto tutti, persino David Ayer, regista di Suicide Squad, che si è complimentato via Twitter per il lavoro dei competitor. D’altronde, la Marvel è riuscita a creare un film che, dopo due ore e mezza, ti fa desiderare solo di andare avanti a vedere il secondo episodio. Purtroppo, invece di quei 4/5 mesi che di solito dobbiamo attendere per vedere la stagione successiva delle più classiche serie TV, ora dobbiamo aspettare un anno interno. La data prevista infatti per ora per l’uscita di Avangers: Infinity War, parte II (ancora da titolore) è il 24 aprile 2019. Attesa per fortuna spezzata dall’uscita di Capitan Marvel, film che introduce il personaggio misterioso a cui Nick Fury manda un segnale nella classica scena dopo i titoli di coda.  Peccato che anche questo esca solo poco più di un mese prima ad Avangers 4.

Ma questo anno di attesa come ci lascia? A ragionare sul perché Doctor Strange abbia così drasticamente messo da parte la sua etica e consegnato la gemma del tempo a Thanos per salvare Tony Stark: chissà infatti qual era quell’unica possibilità su 14 milioni di vincere la guerra. A ripensare al giovane Peter Parker, alias Spider Man, che muore tra le braccia di Tony, il quale mai abbiamo visto così scosso. E a pensare che in fondo è impossibile che siano quasi tutti morti. Il finale è stato talmente scioccante che è persino mancato il classico applauso che di solito l’audience dell’Odeon tributa a inizio e fine di questo genere di film. E persino chi ha cercato sollievo nella scena finale dei titoli di coda è rimasto deluso, perché a parte per il segnale lanciato a Capitan Marvel, anche Nick Fury e Maria Hill svaniscono nel nulla.

Credo che quest’anno il livello dei film della Marvel sia tornato sui livelli dei primi film. Certo il finale può essere triste, ma in fondo nulla che non ci si potesse aspettare visto che gli eroi si sono trovati di fronte il Villan assoluto dell’UCM. Ma proprio questo ci terrà sulla punta della sedia fino all’uscita del prossimo capitolo, che ci aspettiamo essere ancora più epico.

Cecilia Fiora