IL RITORNO DI ELENA FERRANTE: UNA NUOVA STORIA PER UNA NUOVA PIATTAFORMA

Neanche il tempo di metabolizzare la fine della terza stagione de “L’Amica Geniale” su Rai Uno che subito Netflix si è apprestato ad annunciare la messa in onda entro la fine del 2022 de “La vita bugiarda degli adulti”, tratta da un altro grande trionfo letterario di Elena Ferrante. Una nuova storia per una nuova piattaforma: vediamo insieme di cosa si tratta.

In realtà, è da un paio d’anni che il colosso dello streaming statunitense aveva annunciato di avere in cantiere una serie ispirata al libro che la misteriosissima autrice ha pubblicato con E/O nel 2019, dando prova di riconoscimento ulteriore del successo strepitoso della Ferrante non solo in Italia ma anche oltreoceano. Se prima però le uniche informazioni che erano trapelate riguardavano regia (affidata al regista e sceneggiatore napoletano Edoardo De Angelis) e cast (la zia della protagonista Giovanna avrà il volto di Valeria Golino), anche per via del trailer senza immagini affidato alla sola voce di Emma Marrone che era stato rilasciato nel 2020, ad oggi ci è dato sapere qualche dettaglio in più. Giovanna sarà interpretata da Giordana Marengo e a completare il cast saranno Pina Turco, Alessandro Preziosi, Azzurra Mennella, Rossella Gamba, Susy Del Giudice e Biagio Forestieri.

La nuova produzione di Fandango sarà il ritratto potente e singolare del passaggio di questa giovane ragazza dall’infanzia all’adolescenza negli anni ’90, in quella che viene definita come una Napoli divisa: la “Napoli delle altezze”, che assume una maschera di raffinatezza, e la “Napoli delle profondità”, luogo di eccessi e volgarità. Giovanna, in questa sua agrodolce transizione, vacillerà tra queste due città, cadendo nell’una e risalendo poi verso l’altra: nata e cresciuta nelle zone più agiate della città, la ricerca della zia la porterà nella parte invece più industriale e operaia, già familiare ai fan della Ferrante.

Elena Ferrante è stata nominata tra le 100 persone più influenti dell’anno dalla rivista TIME nel 2016 e i suoi libri sono stati tradotti in 45 lingue; ha venduto oltre 15 milioni di copie e molti dei suoi capolavori sono stati adattati in film (Troubling Love e The Days of Abandonment) e serie di successo (L’Amica Geniale, uscita in Italia per la Rai). Per tali ragioni, il Director International Originals per Netflix, Felipe Tewes, ha infatti annunciato di quanto sono onorati “di essere stati incaricati di sviluppare una serie basata su “La vita bugiarda degli adulti”. I libri di Elena Ferrante hanno ispirato e affascinato il pubblico in Italia e nel mondo, e siamo entusiasti di portare la sua ultima fatica sugli schermi del nostro pubblico globale. Siamo anche entusiasti di continuare la nostra partnership con Fandango e di investire in altre storie uniche del Made in Italy che crediamo risuoneranno in tutto il mondo”. 

Senz’altro, “La vita bugiarda degli adulti” sarà la capofila di una serie di progetti di serie originali italiane di Netflix – di cui la maggior parte sono e saranno adattamenti letterari – che sono stati annunciati a Roma lo scorso settembre da Eleonora “Tinny” Andreatta, entrata a far parte del gigante dello streaming l’anno scorso come Vice Presidente dei prodotti italiani dopo un lungo periodo come capo della fiction Rai.

Le riprese sono in corso tra Milano e Napoli e non vediamo l’ora di vedere una serie tutta italiana sbancare le classifiche Netflix a livello globale, perché SPOILER ALERT: è proprio quello che potrebbe succedere. Stay tuned!

Lucia Bernabei

Serie TV, Netflix, Elena Ferrante, Italia, novità