Contagion – Qualcuno aveva predetto l’arrivo del Coronavirus?

Contagion viene presentato al pubblico nel 2011 con protagonisti Marion Cotillard, Matt Damon, Jude Law, Laurence Fishburne, Gwyneth Paltrow, Kate Winslet e Bryan Cranston, volti noti del cinema. Non è un film perfetto e appena uscito nessuno gli diede molta importanza, ma negli
ultimi mesi è uno dei film più visti e più discussi.

Contagion racconta della diffusione di un virus sconosciuto e letale che inizia a diffondersi in ogni parte del mondo, esattamente quello che stiamo vivendo.
Strano vero? Sembra quasi che qualcuno qualche anno fa abbia provato a metterci in guardia.

Il film si apre con l’inquadratura di una donna, Beth, appena tornata da un viaggio di lavoro da Hong Kong, accusa un malore e trasportata in ospedale muore all’improvviso.
È l’inizio di una pandemia, la gente inizia ad ammalarsi in tutto il modo ad una velocità impressionante e la donna viene indicata come paziente 1.

Per cercare di studiare al meglio il virus e trovare una cura, Kate Winslet nei panni della Dott.ssa Erin Mears, viene mandata in uno dei focolai dell’epidemia ma dopo pochi giorni contrae il virus.
Improvvisamente scoppia il caos, la popolazione si rende conto che la malattia si diffonde ad una velocità estremamente alta, crolla l’economia, iniziano le razzie nei supermercati e si cerca di avere contatti con il minor numero di persone possibili.

Non è straordinaria l’analogia con la situazione che sta vivendo l’umanità?
A volte la realtà riproduce l’immaginazione.


Contagion ha un lieto fine: l’umanità riesce a risollevarsi tramite la scoperta di un vaccino. Anche per la nostra situazione, le speranze sono riposte nella medesima soluzione. Infatti, attualmente gli scienziati di tutto il mondo stanno lavorando proprio alla messa a punto di un vaccino per il Covid-19 che porterà alla soluzione dell’emergenza, proprio come accade nel film.

Eleny Paolini