LA VITA È UNA CONTINUA RINASCITA

Stella Abbott, giovane ragazza malata terminale di cancro, negli ultimi anni conduce una vita al massimo e come se ogni giorno fosse l’ultimo. Un giorno improvvisamente una notizia cambia il corso degli eventi: la malattia è stata sconfitta.

Stella Abbott, una coraggiosa ma allo stesso tempo anche “folle” ragazza, è la protagonista di Life Sentence,il nuovo dramedy statunitense ideato e prodotto da Erin Cardillo e Richard Keith in onda dal 7 marzo sull’emittente The CW.
Quando una serie inizia con la diagnosi di cancro è quasi scontato pensare che la vicenda verterà sul dramma romantico e strappalacrime. Diversa sarà, invece, la storia di Stella, personaggio interpretato da Lucy Hale (sicuramente nota ai più come Aria in Pretty Little Liars). La ragazza otto anni prima aveva ricevuto la diagnosi di un cancro allo stadio terminale. Una notizia sconvolgente che l’ha portata a vivere quegli anni in maniera sprovveduta tanto da girare per il mondo e prendere decisioni affrettate come quella di sposare l’inglese Wes, uno sconosciuto incontrato a Parigi.

Se la notizia della malattia sembrava essere la più sconvolgente, in realtà quella della sua guarigione lo è molto di più tanto rimettere completamente in discussione la sua vita. Dopo aver imparato a vivere come se stesse per morire Stella mostrerà a tutti che con la sua tenacia riesce anche a compiere delle scelte anche senza avere un countdown.
Stella comincia a guardare in faccia la realtà e, una volta uscita dalla sfera di cristallo nella quale la famiglia l’aveva ormai fatta vivere da tempo, capisce finalmente che la sua malattia ha avuto delle conseguenze anche su chi le sta attorno.

La sua guarigione riesce a catapultarla irrimediabilmente alla vera realtà: scopre che i genitori si stanno separando e che la madre ha una relazione con la sua madrina, il padre ha speso tutto il suo denaro per le spese mediche, il fratello ha paura di innamorarsi e riesce a relazionarsi con gli altri soltanto in maniera superficiale e la sorella ha rinunciato alla sua carriera per occuparsi di lei.

Una serie consigliata per gli amanti della commedia piacevole, per chi ama e sa ridere dei piccoli problemi quotidiani vissuti con umorismo e voglia di rinascita. Forse proprio quel sorriso permette alle persone di superare i momenti più difficili e di vedere quella luce di felicità in fondo al tunnel della vita che non si stanca mai di porre enormi ostacoli sul cammino quotidiano.

In Italia la serie potrebbe essere distribuita su Netflix a partire da metà giugno 2018. Anche se dalle ultime novità sembra che i diritti siano stati acquisiti da Mediaset.

Adriana Pellegrino

Annunci