CINEMA E NOSTALGIA: IL CASO DI DIRTY DANCING

Come sopperire ad una situazione di “capovolgimento dell’imbuto” dell’industria creativa, dove i produttori non riescono a tenere testa al capitalismo cronofagico mediante cui gli utenti (non più solo spettatori o lettori) divorano a piena velocità ogni contenuto?

Continua a leggere

SPENCER: “TRATTO DA UNA TRAGEDIA VERA”

(Disclaimer: l’articolo contiene un’analisi del film, quindi spoiler e chiavi di lettura)

Spencer, uscito al cinema il 24 marzo 2022, racconta la tragedia che più ha segnato la famiglia reale britannica. La storia di Lady D, amata così profondamente da diventare icona contemporanea, è universalmente conosciuta, ma Kristen Stewart è riuscita ad aggiungere un ulteriore tassello a questo drammatico puzzle.

Continua a leggere

MCU: IL DOLORE COME FULCRO DELLA NUOVA ERA MARVEL

“Che cos’è il dolore, se non l’amore che persevera?”. Questa una delle frasi più iconiche delle recenti produzioni Marvel, che introducono nell’omonimo universo cinematografico una dimensione nuova, quella dell’eroe contemporaneo e il suo rapporto con il dolore.

Continua a leggere

THE BATMAN: “SONO VENDETTA”

(Disclaimer: l’articolo contiene un’analisi del film, quindi spoiler e chiavi di lettura)

A circa un mese dall’uscita di The Batman, film diretto da Matt Reeves, il pubblico e la critica si dicono pienamente soddisfatti. Il lungometraggio si inserisce nell’immaginario comune, presentando una versione dell’eroe-pipistrello dalle sfumature originali. La sua essenza può essere riassunta con “Sono vendetta”, risposta di Batman alla domanda “Chi sei?” rivoltagli da un criminale.

Continua a leggere

CINEMA E SPORT: UN DUALISMO CHE TROVA NELL’INTERDIPENDENZA UN PUNTO DI FORZA

Due realtà in apparenza separate: da un lato le sale di un cinema e il silenzio degli spettatori che guardano un film, dall’altro gli stadi pieni e i cori dei tifosi. Si tratta però in entrambi i casi di persone, che in quanto tali hanno bisogno di essere coinvolte e nutrite di emozioni.

Continua a leggere

I COLOSSI DELL’INDUSTRIA CINEMATOGRAFICA: HOLLYWOOD, BOLLYWOOD, NOLLYWOOD

L’industria cinematografica più grande al mondo, Hollywood, dopo aver fatto i conti con Bollywood, oggi deve confrontarsi con l’ultima arrivata, Nollywood. Il colosso dell’industria americana, nato nei primi anni del Novecento tra le colline di Los Angeles, è stato prima superato dalla realtà cinematografica indiana, per poi fare i conti con la nuova industria cinematografica nigeriana.

Continua a leggere

COME I FILM HANNO INFLUENZATO E SEGNATO LA MODA: IL CASO DELLE GEMELLE OLSEN

La relazione tra moda e cinema esiste da sempre e, ancor prima della nascita della settima arte, si ritrovava nel teatro. Ne è un esempio il recentissimo boom che ha fatto Euphoria, serie che ha fatto impazzire tutti con i suoi make up e abiti iconici. Ma, facciamo un salto nel passato e vediamo come il cinema ha influenzato la moda degli anni ’90 prendendo ad esempio i film delle gemelle Olsen.

Continua a leggere

SPAZIO E CINEMA: DUE MONDI SEMPRE PIÙ VICINI

Il 12 aprile 1961 avvenne il primo viaggio dell’uomo nello spazio, inviato dall’Unione Sovietica. Ancora oggi, dopo 61 anni, il tema ci affascina e continua ad arricchire la produzione cinematografica, tanto da arrivare ad unire i due mondi, e girare un film direttamente nello spazio.

Continua a leggere

THE WORST PERSON IN THE WORLD: L’INCERTEZZA DI NON SENTIRSI REALIZZATI

Almeno una volta nella vita ognuno di noi ha sentito il bisogno di evadere dalla propria realtà, o si è interrogato su quale fosse il percorso più giusto da intraprendere: a quasi trent’anni Julie si sente “spettatrice della sua stessa vita” e decide così di lasciarsi tutto alle spalle e ripartire da zero. Con la sua terza opera, Joachim Trier continua il suo “Ciclo di Oslo” con un film che guarda dritto alla generazione del presente, mettendo a nudo tutte le incertezze e instabilità di chi si trova nel decennio che intercorre tra i venti ed i trent’anni.

Continua a leggere

PILLOLA ROSSA O PILLOLA BLU; ESSERE SÉ STESSI O NON ESSERLO. MATRIX, UNA METAFORA TRANSGENDER.

Matrix è stata un po’ la rivoluzione del XX° secolo: un tipo di fantascienza tutta nuova, con effetti speciali mozzafiato che ci hanno completamente abbagliato, cambiando l’idea stessa di fantascienza; ma, sapevate che, tra le righe, si cela una metafora transgender?

Continua a leggere