APP STORE AWARD 2022: LE MIGLIORI APPLICAZIONI DELL’ANNO SECONDO APPLE

Il 2022 è agli sgoccioli ed ecco che, anche nel mondo digital, compaiono le prime classifiche e si assegna già qualche premio. Comincia proprio Apple, Big Tech ultra-nota a livello mondiale (con 365 miliardi di dollari di fatturato lo scorso anno), che ha da pochi giorni annunciato giochi e applicazioni per smartphone, tablet e pc (ma anche smartwatch e tv) vincitrici dell’App Store Award 2022.

L’App Store Award, annuale appuntamento in cui Apple riconosce le applicazioni che meglio hanno performato nell’anno solare di riferimento, vede quest’anno premiate 16 app e giochi (in vendita, appunto, sull’App Store) «che hanno ispirato gli utenti a interagire in modo più profondo con il mondo, a sviluppare la loro immaginazione e a restare in contatto con amici e familiari», come si legge in un comunicato stampa della multinazionale statunitense datato 28 novembre 2022.

L’App Store venne lanciato da Apple nel 2008 e ad oggi ospita circa 1,8 milioni di app per un totale di più di mezzo miliardo di persone che ogni settimana visitano l’online store da paesi di ogni parte del mondo (o quasi). Sul sito della società americana, divisi per categoria, si trovano elencati tutti i vincitori del prestigioso premio: prima le app, poi i giochi e infine la categoria «Impatto culturale», new entry di quest’anno. 

La prima applicazione ad essere citata da Apple è BeReal (clicca qui per saperne di più), proclamata la migliore per iPhone del 2022, un innovativo social network esploso negli ultimi mesi che risponde alla crescente richiesta di verità e autenticità degli utenti del web (soprattutto quelli più giovani). Seguono GoodNotes 5, MacFamilyTree 10, ViX e Gentler Streak, migliori applicazioni rispettivamente per iPad, Mac, Apple TV e Apple Watch: la prima consente di prendere appunti, la seconda di creare alberi genealogici (collaborando con parenti e familiari da tutto il mondo), la terza di guardare una serie di programmi indipendenti in lingua spagnola e l’ultima di mantenere uno stile di vita sano combinando attività fisica e riposo. 

Tra i migliori giochi, proseguendo con la rassegna di Apple, troviamo Apex Legends Mobile per iPhone (videogioco battle royale), Moncage per iPad (che sfida a risolvere complicati rompicapo), Inscryption per Mac (gioco horror psicologico), El Hijo per Apple TV (dove l’obiettivo è guidare un bambino di 6 anni nella ricerca della madre), Wylde Flowers come gioco Arcade dell’anno (simulatore di vita di fattoria) e League of Legends Esports Manager (che permette di simulare decine di sport diversi) come quello che meglio ha performato in Cina. 

Quello che sembra interessante sottolineare è l’introduzione da parte di Apple, come anticipato, di una nuova categoria denominata «Impatto culturale» che, come riporta il sito della Big Tech americana, «premia le idee che hanno avuto un impatto duraturo sulla vita delle persone e influenzato la cultura». Ciò che fanno le applicazioni citate è incoraggiare l’utente «a tuffarsi in profondità nelle proprie emozioni, a creare un rapporto più autentico con le altre persone e a rendere omaggio alle proprie origini e alle generazioni passate, riflettendo al contempo su come migliorare il mondo in cui viviamo oggi». Tra le cinque premiate di quest’anno troviamo How WeFeel, Dot’s Home, Locket Widget, Bere acqua Water Lama reminder e Inua – A Story in Ice and Time (leggi il comunicato stampa di Apple per saperne di più). 

Quali applicazioni esploderanno nei prossimi mesi? E riusciranno quelle citate a mantenere una posizione di rilievo nel panorama del mondo digital? Intanto, con Apple che nel 2021 ha pagato 60 miliardi di dollari agli sviluppatori su un totale di 260 dalla nascita dell’App Store, ciò che si può affermare è che l’ecosistema è in forte crescita e si presuppone che il suo sviluppo non si arresterà a breve.

Marta Bocchi