HOPE TAPE: UN NASTRO ADESIVO PER AIUTARE A TROVARE BAMBINI SCOMPARSI

A febbraio 2020, in Sud Corea si registravano 661 bambini scomparsi da tempo, 638 dei quali spariti da più di cinque anni. Di conseguenza, è necessario attivare qualsiasi misura possibile per riuscire a diffondere informazioni su di loro e a trovarli. Tuttavia, più tempo passa e più le persone sembrano diventare indifferenti. Rimangono solo i genitori disperati a distribuire volantini.

L’iniziativa che ha dato vita a “hope tape”, il nastro adesivo della speranza, si pone quindi l’obiettivo di evitare che la gente si dimentichi di questi bambini scomparsi. Si tratta di un nastro adesivo reso disponibile pubblicamente e quindi utilizzabile da chiunque per sigillare i propri pacchi, su cui vengono impresse informazioni utili per ritrovare questi bambini, come le loro immagini, l’ultimo posto in cui sono stati visti e i contatti a cui rivolgersi nel caso in cui si scoprisse qualcosa. Oltre alle foto originali da bambini, sono state utilizzate anche delle immagini realizzate a computer per renderle il più possibile simili all’aspetto che avrebbero oggi, considerando quindi i cambiamenti dovuti alla crescita. Infatti, si tratta principalmente di bambini che sono scomparsi da molto tempo: Lee Hunsik, ad esempio, è scomparso a 13 anni e oggi ne ha quasi 50. Sul nastro adesivo è inoltre possibile scannerizzare un QR Code che rimanda al database dedicato a questi bambini scomparsi, che permette di fornire informazioni, fare segnalazioni, ma anche di registrare l’impronta digitale dei propri figli come misura preventiva in caso di scomparsa.

In occasione dell’International Missing Children’s Day, questo nastro adesivo è stato utilizzato in 22 uffici postali a Seoul e anche per prodotti acquistati online, grazie ad una collaborazione con un servizio di consegna pacchi. Questo progetto ha attirato l’attenzione dei media, arrivando a registrare 14 milioni di impressions. Si tratta di una campagna che ha coinvolto l’intero Paese, in cui in un mese sono stati distribuiti più di 600mila pacchi con questo nastro adesivo della speranza. Questo risultato può essere paragonato a centomila volantini distribuiti per ogni bambino scomparso. Il successo di Hope Tape è anche associato alla pandemia, in quanto l’utilizzo dei servizi di spedizione è aumentato con il lockdown.

In conclusione, l’Hope Tape costituisce un esempio di iniziativa con un forte impatto sociale, il cui obiettivo è quello di sensibilizzare e rendere le persone consapevoli di un problema che spesso, per via del tempo che passa, si tende a dimenticare: da anni non si hanno notizie di questi bambini, che ormai sono diventati adulti.

Elisa Cattozzi