DEGREE INCLUSIVE: IL PRIMO DEODORANTE VERAMENTE INCLUSIVO

Spesso, nella vita di tutti i giorni, compiamo delle azioni che a noi risultano estremamente semplici e scontate, come lavarsi i denti o pettinarsi i capelli, ma che per alcune persone così scontate non sono. Degree, un brand statunitense di Unilever che si occupa di produrre deodoranti, ha quindi lanciato un nuovo prodotto pensato appositamente per rendere la vita più semplice alle persone che sono affetti da una disabilità degli arti superiori o da cecità.

Questo prodotto, chiamato Degree Inclusive, è un deodorante che presenta diverse funzionalità utili alle persone che non hanno il pieno utilizzo delle proprie braccia o della vista, come sottolinea il sito web dell’agenzia Wunderman Thompson e il sito del design studio SOUR, che si sono occupati di ideare Degree Inclusive. Infatti, presenta un tappo apribile anche senza l’uso di entrambe le mani, un gancio per poter appendere il deodorante e quindi anche aprirlo più facilmente e delle scritte in braille per poterlo riconoscere in modo più semplice. Inoltre, in un’ottica non solo di inclusività ma anche di sostenibilità, Degree Inclusive è un prodotto che può essere riempito una volta esaurito, in modo da limitare il consumo di plastica.

L’idea di questo prodotto è stata elaborata avvalendosi del contributo di persone con disabilità, in modo da ascoltare la voce dei diretti interessati per soddisfarne al meglio i bisogni. La rappresentazione della disabilità è anche al centro dei due spot pubblicitari realizzati per promuovere il prodotto. In uno dei due spot viene mostrata la realtà di Nick, un uomo che soffre di disabilità degli arti superiori ma che nonostante questo fa boxe e si allena regolarmente. Nell’altro spot, invece, conosciamo Maria, una ragazza cieca che ama pattinare.

There should be no limits when something moves us. Questa è la frase finale che conclude entrambi gli spot, facendo da filo conduttore e da messaggio ispirazionale per la campagna. Degree quindi si posiziona come brand che sostiene le persone con disabilità, riconoscendo le difficoltà che devono affrontare nel quotidiano e impegnandosi per cercare di risolvere questi problemi. Degree won’t let you down, infatti, è il payoff della campagna, mentre #KeepMoving è l’hashtag utilizzato.

Il lancio del prodotto ha avuto un enorme successo sui social, arrivando a superare i due miliardi di impression e attirando l’attenzione di alcuni media come Forbes, ABC News, The Wall Street Journal e Fox News, come si può notare sul sito di Wunderman Thompson. Sulla scia di Degree Inclusive, inoltre, si sta pensando di progettare anche prodotti inclusivi per i capelli e per la cura del corpo. In conclusione, quindi, possiamo affermare l’importanza di partire dalle piccole cose per avere un grande impatto. Il semplice gesto di utilizzare un deodorante, che per alcuni risulta totalmente naturale, può invece essere un ostacolo per qualcun altro. Ora questo ostacolo viene meno grazie all’innovazione orientata all’inclusività.

Elisa Cattozzi