UNA STORIA TUTTA ITALIANA: IN TRIENNALE CON COOP 

Il 22 novembre, presso La Triennale di Milano, è stata presentata la nuova campagna per celebrare i 70 anni dei prodotti a marchio coop. In linea con il format CoopTime Stories, l’azienda decide di far realizzare un breve film La felicità non è una truffa, con la regia di Paolo Genovese, la colonna sonora dello Stato sociale.

Protagonisti due giovani attori: Matteo Branciamore, noto al grande pubblico per essere stato uno dei protagonisti della serie I Cesaroni e la giovane Chiara Vinci, al suo debutto, affiancati da Luca Angeletti.

Il film, una commedia romantica ambientata nella notte romana, dura in tutto 12 minuti, e verrà trasmesso in 3 puntante dalla durata di 4 minuti ciascuno. Ogni capitolo della storia racconta un valore caro al gruppo: la sostenibilità, perché aiutare il pianeta è oggi più che mai importanti; la fiducia e la trasparenza, per creare con i clienti un rapporto duraturo.  

Immagine.jpg

La scelta di Genovese è dettata dall’intento che aveva il settore marketing: riuscire a suscitare delle emozioni e colpire il cuore della gente. Raccontare per favole è uno dei modi più immediati e semplici. Dai suoi film precedenti sappiamo che il suo modo di raccontare storie è caratterizzato da un alone di favola, ed ecco che il desiderio di Coop si sposa perfettamente con la poetica del regista.

Un ruolo fondamentale è riservato alla colonna sonora realizzata dallo Stato Sociale. La canzone La felicità non è una truffa è del 2014, ma è stata adattata per essere inserita nel film, così come il resto delle musiche che si possono sentire in sottofondo. 

La presentazione dello spot in triennale non è casuale. Per l’azienda il design e il packaging sono molto importanti: furano proprio loro i primi 70 anni fa a non fermarsi solo alla qualità dei prodotti, ma grazie ad alcuni artigiani, a realizzare una prima idea packaging. Sempre a loro va il primato di aver realizzato negli anni ’70 il primo supermercato in provincia di Novara. 

Inoltre dal 16 novembre fino al 13 gennaio 2019, sempre presso la Triennale, si ha la possibilità di vedere la mostra che celebra i valori Coop. 

Giovanna Maria Vaccaro

Annunci