WORLD PRESS PHOTO: OMAGGIO AL TALENTO E ALLA PROFESSIONALITÀ

Si è conclusa la scorsa domenica presso la Galleria Carla Sozzani di Milano World Press Photo 2018, la mostra fotografica dedicata ai migliori scatti d’autore del mondo.

Si tratta di uno dei più significativi premi di fotogiornalismo, con il quale vengono premiate le fotografie che sono state in grado di ritrarre con accuratezza e professionalità avvenimenti o fatti di grande rilevanza giornalistica nel mondo.

Giunto alla sua 61esima edizione, il premio viene assegnato ogni anno sulla base di otto categorie: Attualità (Contemporary Issues), Ambiente (Environment), Notizie Generali (General News), Progetti a Lungo Termine (Long-Term Projects), Natura (Nature), Persone (People), SportSpot News – ciascuna delle quali è distinta fra Foto singole e Reportage.

La giuria internazionale che presiede l’assegnazione del premio cambia ogni anno, su nomina del presidente del World Press Photo (Lars Boering), coinvolgendo sempre personalità di notevole rilievo provenienti dal mondo del fotogiornalismo. L’edizione 2018 è stata presieduta da Magdalena Herrera, responsabile della sezione fotografica della rivista Geo in Francia, in veste di presidente di giuria.

La giuria internazionale di quest’anno ha esaminato oltre 73 mila fotografie, scattate e pubblicate nel corso dell’anno precedente da fotografi provenienti da 125 paesi; fra i 42 fotografi finalisti, sono premiati cinque italiani.

Il premio 2018 come World Press Photo dell’Anno è stato assegnato a Ronaldo Schemidt (per Agence France-Presse) in concorso con Venezuelan Crisis. Primo premio per la categoria Spot News, la fotografia scattata il 3 maggio 2017, ritrae un ragazzo che scappa avvolto dalle fiamme durante una violenta manifestazione di protesta contro il presidente Nicolás Maduro a Caracas, Venezuela. Il ragazzo ha preso fuoco a causa dell’esplosione del serbatoio di una motocicletta; è sopravvissuto all’incidente riportando ustioni di primo e secondo grado.

In un’epoca dominata dall’immagine, l’autorevolezza di World Press Photo sa ancora omaggiare la professionalità di coloro i quali hanno il talento di saper catturare la drammaticità di un attimo in una fotografia unica – proprio come avviene per il ragazzo in fiamme di Venezuelan Crisis.

Francesca Gritti

Annunci