IN UN BRAND, I COLORI CONTANO DAVVERO? SCOPRIAMO INSIEME LA RISPOSTA

Nel momento in cui, noi acquistiamo qualcosa, lo facciamo quasi automaticamente. Pochi di noi, però, sanno che il colore di quella maglietta, jeans o semplicemente della confezione incide sul 90% della scelta. Infatti, per un marchio usare i colori giusti significa mettere in atto un’ottima strategia di marketing.

Sembra, dunque, una banalità ma le sfumature sono fondamentali perché non riguardano solamente l’estetica del prodotto ma inglobano la nostra percezione, l’associazione tra le diverse tonalità e il loro uso nei diversi contesti. Tutto questo succede perché la gradazione influenza il nostro cervello. Quindi, legando i colori ai nostri sensi percettivi ci rendiamo conto che, ormai, ogni settore ha il proprio (Il blu vale per l’industria, il rosso per i fast food e il verde per la sanità). Ma bisogna fare attenzione perché non esiste, in realtà, una regola fissa. Ogni brand è libero di scegliere il colore che vuole in base alle caratteristiche dei propri prodotti e alle esigenze dei propri clienti.

Di certo non stiamo qui ad elencare tutti i colori con i rispettivi sentimenti e percezioni che scaturiscono ma proviamo a prendere in considerazione il blu, per interpretare meglio il concetto. Si sa, il blu, è il colore del mare, del cielo, dunque, ci ricollega al relax, a un momento di pace. Viene usato spesso e soprattutto nel design. E’ un colore molto scelto dalle banche perché incute, tranquillità, che, di conseguenza porta alla fiducia. I blu più scuri, invece, riguardano i prodotti, che devono trasmettere forza e affidabilità. Si potrebbe andare avanti per ore e ore a fare un “gioco” di questo tipo, che sotto certi tratti, può risultare, addirittura, anche molto importante e strategico.

Se entriamo nei dettagli, però, la percezione di un colore dipende anche dal genere che la percepisce. E’ vero non esiste un principio per cui, un colore è femminile oppure maschile. Però, alcuni stereotipi ci hanno portato a pensare al blu come maschio e al rosa come femmina. I colori preferiti da entrambi sono il giallo, il marrone, il grigio. Io stessa, anziché, preferire il rosa preferisco il blu, anzi, posso dire con certezza che il blu è il mio colore preferito e comprerei tutti i prodotti con una sfumatura di blu sul pacchetto. Quindi, come vedete, non esistono regole fisse da rispettare! E’ tutto frutto di una determinata cultura!

Rate this work 1-10 💜 . By (@shining_star_draws)

A post shared by DISCOVER COLORS (@discover_colors) on

Voi CIMERS cosa ne pensate? Guardate i colori quando comprate qualcosa? Dateci il vostro personale punto di vista!

Fabiola Davì

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.