GORDON: YOUTUBER CON LA PARRUCCA. Un successo inaspettato per le sue Ragazze quando. Un mondo femminile tutto comico.

«Mi sono reso conto che nessuno tra i vari youtubers parlava alle ragazze della mia età. Allora mi sono messo a osservale e imitarle. In questo modo è nata la serie – Le ragazze quando». Così Yuri Sterrore, in arte Gordon, ha risposto – in una recente intervista – alla richiesta di spiegare la sua scelta di creare delle parodie sul mondo femminile.

Prima di diventare una web celebrity Gordon era un semplice cameriere e prima ancora uno studente di economia. Nessuno di questi due lavori faceva per lui. Aveva altre ambizioni, come diventare un cestista professionista. Fin da piccolo il suo sogno era di giocare in una squadra di basket in serie A, ma non è stato possibile a causa della sua altezza inadeguata. Poi all’età di 23 anni si è interessato del mondo del web e ha deciso di aprire un suo canale youtubeThats GORDON – dove ha iniziato a caricare i suoi video. Nelle sue prime creazioni affrontava semplicemente un argomento esprimendo liberamente le sue opinioni e invitava gli utenti a dire la loro. A quel tempo non pensava che avrebbe fatto successo perché, come lui stesso ha dichiarato più volte, in Italia la media degli youtubers è di 16/17 anni. Invece lui ha iniziato quando ormai  l’età della pubertà era solo un ricordo.

26 novembre 2015: la data del grande cambiamento. Pubblica Le ragazze prima di una serata il primo video di una serie in cui Gordon indossando una parrucca bionda/mora (poco importa il colore) imita le ragazze quando devono decidere cosa indossare, sempre indecise tanto da dire «non so cosa mettermi», e come truccarsi per una serata.

Dato le molte visualizzazioni e commenti Gordon decide di continuare con questo tipo di contenuto. Uno dei video successivi è  Le ragazze prima di un esame, in cui Gordon imita l’ansia tipica di noi ragazze il giorno prima della fatidica data. Quante volte abbiamo detto ad una nostra amica «non ce la farò mai» per poi scoppiare a piangere? Poco importa se alla fine prendiamo un bel 30 perché intanto all’esame successivo saremo sempre in questo stato di pura ansia. Quante volte abbiamo pensato tra di noi «perché mi sono iscritta all’università?» e poi inviato un audio alle nostre amiche per cercare di ottenere tutte le info possibili sul professore, le domande o qualsiasi cosa utile?

Per essere visibile a più persone possibili Gordon ha deciso di aprire una pagina personale su Facebook e Instagram. Le aggiorna quotidianamente pubblicando post e video. Utilizza anche le funzioni che i social recentemente hanno introdotto. Per esempio usa instagram stories per comunicare le date dei prossimi eventi in cui si può incontrarlo, attività in cui è impegnato e mostra alcune pillole della sua vita personale (per esempio le cene con i suoi amici oppure alcuni momenti dei suoi viaggi).

Quotidianamente riceve mila commenti dai followers. Gordon cerca di rispondere a tutti. È un suo modo per ringraziare dell’affetto dimostratogli. Per lui i fan sono importanti tanto che recentemente ha scritto sulla bacheca di facebook «Io credo che essere un artista voglia dire mettere sempre al primo posto i fan, dedicarsi a loro, esserci e renderli felici. Loro sono il tuo eterno supporto, non devi mettere degli scalini tra te e loro, è sbagliato, loro sono più in alto di te, LORO sono il motivo per cui tu, ora, sei un artista». Per lui i fan sono un supporto perché a loro chiede, attraverso un post sulle sue pagine social, cosa farebbero o direbbero in una determinata situazione. Li rende partecipi nella parte ideativa in modo tale che il video sia più veritiero possibile.

A maggio 2016 pubblica il video musicale per il lancio della sua canzone Si sboccia poveri (titolo anche del suo tour nelle discoteche dove canta e incontra i fan). Il protagonista ovviamente è il Gordon nei panni femminili. Quindi con parrucca e mini abito. Attorno a lui ci sono tante ragazze. Non sono modelle, ma sono solo alcune delle sue fan. Il testo spiega il comportamento di una ragazza quando va in discoteca per divertirsi, ballare e fare nuovi incontri. Inoltre  cita uno dei termini più utilizzati nei suoi video e lanciato proprio da lui: ASCIUGAPOZZANGHERE.

Dopo aver pubblicato una sua breve biografia Il sogno che non avevo e aver partecipato come giudice allo show televisivo Selfie, chi sa in quali impegni vedremo Gordon in futuro. Magari in uno spettacolo teatrale tutto suo. Per ora continua nella sua carriera di youtuber e ad amare follemente i suoi followers.

CIMOreporter – Francesca Rossetti

Annunci