CIMO SI PRESENTA: 4 CIMO TOP TALENTS CI PORTANO AD ESPLORARE LE PROFESSIONI DELLA COMUNICAZIONE DEL FUTURO

Venerdì 18 marzo gli studenti del primo anno di CIMO e del terzo anno di Linguaggi dei Media sono stati coinvolti nell’evento “CIMO Top Talents”, in cui 4 ex CIMERS li hanno accompagnati in un viaggio alla scoperta delle loro professioni, rappresentative dei quattro curricula che il corso offre.

CIMO ha sfornato diversi talenti nel corso degli anni: giovanissimi ragazzi appassionati di comunicazione fonte di ispirazione per gli attuali studenti e fonte di orgoglio per l’Università.

In particolare, il 18 marzo sono state presenti Sara De Luigi, Area Social Media Executive (Italy, Spain & Portugal) di Belmond, rappresentativa del curriculum Comunicazione e marketing per le imprese di cultura, i territori, le istituzioni; Georgia Sansalone, Redattrice TV e TV Logger (Post Produzione) in Banijay, rappresentativa del curriculum Comunicazione e marketing per i media e le imprese creative; Flavia Nazzaro, Marketing & Communication Intern in Rummo, per il curriculum Comunicazione e marketing per le imprese manifatturiere; infine, Anna Ferrera, Digital Marketing Analyst in Accenture, per il curriculum Comunicazione e marketing per le imprese di servizi.

Le ex CIMERS hanno catapultato i ragazzi nella loro professione, trasmettendo una passione immensa per ciò che fanno e una grande riconoscenza nei confronti del corso. In particolare hanno sottolineato il fatto che per loro CIMO è stata una palestra vera e propria in cui affinare conoscenze e, soprattutto, competenze fondamentali per il mondo del lavoro: “prendete da tutto quello che CIMO offre, seminari, workshop, Take Flight Program. Ogni singola conoscenza che ho appreso durante i miei due anni di magistrale mi servono ora nel mondo del lavoro. Siate proattivi”, dice Flavia Nazzaro e Anna Ferrera lo ribadisce aggiungendo che CIMO le ha permesso di imparare a collaborare in team sia in presenza sia a distanza a causa della pandemia, e con persone con differenti background e approcci.

La presenza delle ex CIMERS ha permesso di toccare un tasto dolente: la ricerca del lavoro. In questo senso le parole d’ordine sono caparbietà e passione: arriveranno molti no, spesso si avrà la tentazione di mollare, ma non bisogna farlo mai. “Il mio è un lavoro a contratto, posso lavorare anche solo un mese e poi star ferma e ricominciare dopo un po’ per soli tre mesi, ma nonostante questo le soddisfazioni arrivano e anche grandi”, dice Georgia Sansalone con il luccichio negli occhi, la quale, ricorda la Dott.ssa Alessandra Olietti, Career Adviser, “ha sempre voluto fare televisione, lo ripeteva in continuazione e chiedeva costantemente aiuto per capire come fare ad entrare in questo mondo. E alla fine ce l’ha fatta”, a dimostrazione del fatto che la passione è il carburante necessario per riuscire ad affermarsi nel mondo lavorativo.

A tal proposito, Georgia si sente di dare un consiglio agli studenti, ovvero di redigere la tesi di laurea su un argomento che riguarda il lavoro che vogliamo fare, perché è una sorta di biglietto da visita con cui ci si presenta alle aziende e permette, tramite le interviste, di creare un network che potrebbe rivelarsi utile in fase di ricerca di un impiego.

Sara De Luigi si sente di sostenere quest’affermazione, infatti la sua tesi è stata scritta su Instagram e i traveling influencer e oggi si occupa proprio di gestire i profili Instagram e di promuovere il territorio, lavora nell’ambito del travel e si confronta con i traveling influencer tutti i giorni. In più, aggiunge: “il lavoro deve essere passione, non solo per quanto riguarda il contenuto, nel mio caso il travel, ma anche il contenitore, ossia Instagram; se c’è la passione, di conseguenza sarete sempre aggiornati su quella cosa. Inoltre, è importante sfruttare i propri social network, prendendoli come un’esercitazione e come una lettera di presentazione per le aziende. Infine, mantenete più relazioni possibili fin dall’università, fondamentali per il mondo del lavoro e anche in fase di ricerca”.

Incontro ricco di spunti, dunque, quello appena conclusosi. I ragazzi si sono dimostrati estremamente interessati ed entusiasti di quest’iniziativa e, soprattutto, delle loro ex colleghe che sono riuscite ad affermarsi nel mondo del lavoro con ruoli importanti, fornendo agli studenti di CIMO la carica e l’entusiasmo giusti e necessari per affacciarsi al loro futuro.

Stefania Pezzuto