SERIALITÀ FRANCESE – IL CASO PLAN COEUR

La Francia non è solo il Paese che ci ha “rubato” La Gioconda o che abbiamo battuto ai mondiali del 2006, ma è anche e soprattutto patria di grandi scrittori e casa madre di alcune delle più belle e importanti opere cinematografiche e televisive degli ultimi due secoli.

La Francia indubbiamente riserva sempre produzioni che si contraddistinguono da quelle di altre nazioni per un carattere del tutto sui generis: una leggerezza inconfondibile, che nulla ha a che vedere con l’esagerazione spettacolare americana e, nello specifico, Hollywoodiana.

Se è vero che tendenzialmente le opere mediali riflettono sempre il carattere del Paese che le genera, allora la Francia ne è sicuramente l’esempio più lampante.
Netflix, che non nega a nessun Paese produzioni originali, riesce a creare (quasi) sempre prodotti qualitativamente notevoli e, soprattutto, appetibili al pubblico. Tuttavia, se il marketing trova il suo terreno più fertile in prodotti come il recentissimo The Irishman, lo stesso non si può dire che accada con la serialità francese. Quanto spesso è capitato di sentir parlare di “eccezionali nuove uscite televisive interamente prodotte in Francia”? Raramente, forse mai.

Operazione Amore“, o “Plan Coeur” come da titolo originale, ne è un chiaro esempio: totalmente ignorato dal grande pubblico, esso non si caratterizza né per una trama particolarmente originale né per un cast meritevole di Oscar. Eppure, con tutti i suoi difetti, Operazione Amore è una serie piacevole, che si fa guardare e, a modo suo, appassiona. Composta da 2 stagioni disponibili sul player americano, la commedia rappresenta in tutto e per tutto la già citata leggerezza tipica francese. Amore, amicizia e piccoli problemi quotidiani sono gli ingredienti che stanno alla base dello show; carino e senza particolari pretese.

Certo è che difficilmente “Plan Coeur” potrebbe essere scambiata per una serie televisiva italiana, né tantomeno americana. In tutta la sua semplicità e delicatezza, mette in scena la Parigi di tutti i giorni con uno stile difficilmente imitabile, che non ricerca in alcun modo particolari colpi di scena o effetti speciali.
La serialità francese consiste proprio in questo: nel riuscire ad essere originali senza avere alcuna intenzione di esserlo.   

Elisa Zaffalon