È UFFICIALE: INSTAGRAM NASCONDE IL NUMERO DEI LIKE

Instagram ha iniziato a rimuovere la possibilità di vedere il numero dei like su post e video inizialmente come parte di una versione di prova, ma ora sembrerebbe proprio ufficiale.

Non comparirà più quel numero magico con cui influencer e vip hanno fatto fortuna. Sotto le varie foto e video vedremo la scritta “piace a” seguita dal nome di un amico e la scritta “altri”. Questo rappresenta, ovviamente, un cambiamento radicale nel funzionamento del social network e dei suoi utenti.
Vediamo i motivi che hanno spinto Zuckerberg a fare questo tipo di scelta.

Il numero di mi piace che un post ottiene è stato a lungo una sorta di status symbol della piattaforma. La volontà di Instagram di nascondere il numero totale dei like arriva dal fatto che si vorrebbe aiutare gli utenti a condividere contenuti in modo più autentico ed evitare che siano coinvolti nella competizione.
Tara Hopkins, Head of Public Policy Emea del social network, afferma:

Vogliamo che Instagram sia un luogo dove tutti possano sentirsi liberi di esprimere sé stessi. Ciò significa aiutare le persone a porre l’attenzione su foto e video condivisi e non su quanti Like si ricevono”.

L’obiettivo che il famoso social si è imposto è quello di migliorare ancora di più l’esperienza dell’utente.
È stato affermato anche da studi fatti alla New York University che ogni like preso è un simbolo di approvazione sociale: avere un post o un video con tanti mi piace colloca la persona stessa più in alto nella scala dello stato sociale.

Nascondere i mi piace potrebbe cambiare però non solo il modo in cui gli utenti si comportano su Instagram, ma anche il modo di operare delle aziende. Nel mondo del business i mi piace sono considerati come delle vere proprie metriche che vengono considerate per le strategie marketing. Chi verrà colpito maggiormente da questo cambiamento saranno gli influecer: infatti, di solito, più un post riceve mi piace più la carriera di un influencer ha successo in quanto gli sponsor saranno disposti a pagare per la visibilità. Togliendo, dunque, la possibilità di visualizzare il numero dei like, l’azienda si dovrà focalizzare, nei confronti di un influencer, su altre metriche come impression, engagement e copertura.

Personalmente mi sono trovata molto d’accordo con questo cambiamento introdotto dalla piattaforma. Ormai l’ossessione dei like e la sensazione costante di stare un passo indietro rispetto agli altri erano all’ordine del giorno. In questo modo si riuscirà a dare più spazio alla creatività e sono curiosa di sapere come si evolverà questo cambiamento e se avrà realmente effetti positivi.

Maria Teresa Maroli