I NEGOZI FISICI SOPRAVVIVRANNO?

Già da alcuni anni è in corso una vera rivoluzione digitale di cui tutti noi facciamo parte.È sempre più comune cercare un prodotto sul nostro smartphone mentre siamo fisicamente in un negozio, per verificare se il prezzo sia più conveniente online o per cercare altre informazioni utili o recensioni.

Oggi non si può più parlare di negozi fisici e negozi digitali perché le esperienze di acquisto non sono più separate tra loro, bensì sempre più integrate.La chiave di successo è creare un percorso fluido per i clienti, permettendo loro di scegliere il canale che preferiscono per concludere l’acquisto e ottenere informazioni. Questo significa avvicinarsi sempre più alla fusione tra shopping fisico e online.

Lo strumento che inizia a diffondersi nelle più grandi catene di supermercati e in altri settori è il digital store, una sorta di totem con uno schermo touch screen che permette di navigare nel catalogo di prodotti online e comprare direttamente senza passare dalla cassa. Proprio come sul sito, in ogni categoria si possono attivare i filtri, visualizzare le schede dei singoli prodotti, sfogliare la gallery con le foto, avere informazioni sul prezzo e verificare lo stock del negozio e degli altri punti vendita. Il digital store può essere considerato come un assistente digitale ad hoc per il cliente che può informarsi autonomamente senza attendere la disponibilità degli shop assistants. Solitamente questi strumenti sono posizionati in punti cruciali all’interno del negozio, visibili al cliente da diverse distanze.

In una prima fase di ricerca e benchmark per capire chi stia già utilizzando questo strumento vediamo diversi marchi della grande distribuzione e del retail, come Coop, Walmart, Adidas, Nike, Leroy Merlin, concessionarie FCA e Mediaworld che hanno già adottato soluzioni digitali integrate nei loro store.Tuttavia questi strumenti digitali fungono da supporto per affiancare il lavoro del personale di contatto all’interno degli store e per rispondere alle esigenze del mondo odierno, in cui la velocità è la chiave del successo.

Possiamo concludere, che ancora per molti anni, avremo il piacere di recarci nei negozi fisici per realizzare i nostri acquisti. Questi sono infatti un fattore rilevante per il consumatore, sempre alla ricerca di un consiglio personalizzato e del parere di un esperto al quale esporre le problematiche più personali.

Luca Assanelli Ceriani

 

Annunci