MARKETING LOW COST

Marketing Low Cost: la strategia che c’è ma non si vede.

Il marketing low cost trova applicazione in tutte quelle tecniche che hanno come fine quello di attrarre e sedurreil cliente. Prevede l’ottimizzazione delle risorse a fronte dell’elevato livello qualitativo dell’offerta.

Il Marketing low cost si fonda su tre pilastri:
– Rivalutare e massimizzare al meglio le risorse presenti in azienda
– Migliorare l’uso delle tecnologie
– Sviluppare un modello di business d’avanguardia più efficiente e meno costoso.
La decisione di intraprendere una gestione low cost è di per sé una fondamentale decisione di marketing strategico che include tutte le fun

zioni. Diventa quindi necessaria un’evoluzione della cultura aziendale ed una completa partecipazione di chi è coinvolto nella struttura dell’azienda. Ne consegue pertanto un’organizzazione formata da persone motivate che partecipano direttamente al successo della strategia.

Con riferimento al settore dei trasporti aerei, molte compagnie low cost sono nate e si sono affermate poiché hanno saputo combinare a

l meglio il proprio modello di business con i fattori sopracitati. Tra queste troviamo, ad esempio, Ryanair che approfittò della liberalizzazione di alcune politiche del trasporto aereo. La ricerca delle opportunità, così come l’analisi dei rischi, stanno alla base di una corretta fase di ricerca di mercato e di analisi dell’ambiente. In un mercato che ha subito profondi mutamenti, soprattutto negli anni recenti, le imprese devono valutare le nuove prospettive di mercato e verificare se le strategie finora adottate siano idonee. Il low cost è una delle grandi innovazioni degli ultimi 20 anni, tanto da essere considerato un nuovo paradigma strategico-organizzativo in grado di indirizzare le scelte dei manager. Nello specifico il concetto di low cost si riferisce ad una strategia aziendale complessa, che si posiziona tra la strategia di leadership di costo e quella inerente al valore dell’offerta. Si tratta di una strategia di creazione di valore che si orienta verso consumatori di quasi tutte le fasce sociali: sia a coloro per i quali il risparmio è essenziale, ma che ricercano comunque un certo valore nelle loro scelte di acquisto, sia a quelli che, pur potendo spendere, scelgono in maniera razionale le categorie di beni eservizi per cui sono disposti a pagare di più e quelle su cui ritengono di voler ottimizzare il rapporto prezzo-valore.

Perciò si può affermare che il marketing low cost utilizza tecniche mirate per conquistare il cliente, migliorare l’efficienza dei flussi informativi e rendere proficua la gestione aziendale, recuperando anche gli “scarti”. In questa prospettiva i social media sono sicuramente un ottimo trampolino di lancio per le imprese che costruiscono strategie di marketing low cost nel mondo digitalizzato; inoltre i social media offrono alle pmi la possibilità di rilanciarsi nel mercato con strutture di costo più snelle.

Luca Assanelli Ceriani

Annunci