LA SCENA CREATIVA TURCA CONQUISTA I PALINSESTI ITALIANI

Se vi dicessi che la Turchia è il secondo Paese al mondo (dopo gli Stati Uniti) ad esportare il più alto numero di serie tv nei mercati non familiari, ci credereste? Sembra strano, quasi surreale, ma negli ultimi anni il sistema televisivo turco ha visto un’importante crescita, resa possibile da un genere specifico: il drama.

cherry

Oggi le serie tv turche costituiscono circa il 25% dei palinsesti nazionali, e l’Italia non fa eccezione. La prima soap turca ad affacciarsi sul mercato italiano è stata Cherry Season – La stagione del cuore, trasmessa dal 6 giugno 2016 al 10 settembre 2016, alle ore 14.45 da Canale 5, con la ragguardevole media di 2 milioni di spettatori a puntata. Cherry Season racconta l’intrigata e tormentata storia d’amore tra Öykü e Ayaz, due ragazzi che, nonostante gli attriti iniziali, finiscono per innamorarsi e in seguito sposarsi. A pochi giorni dall’esordio di Cherry Season, il 20 giugno 2016 FoxLife trasmette la sua prima soap turca, Happiness, in onda dal lunedì al venerdì alle 14.10. Due giovani, due vite agli antipodi, ma un unico desiderio: seguire i propri sogni alla ricerca della felicità, è così che potremmo descrivere Happiness, una serie tv che racconta di sentimenti, passioni e avventure e che ha allietato l’estate di molti telespettatori.

ud

A Febbrario 2017 è stata la volta di Love of my life, trasmessa sempre da FoxLife alle 14.35, che tra l’altro vanta lo stesso protagonista di Cherry Season: Serkan Cayouglu, attore turco di origini tedesche diventato amatissimo dalle donne italiane, anche grazie alla sua partecipazione a programmi come Verissimo e C’è posta per te. La prima stagione di Love of my life lascia il posto ad un nuovo arrivo: Sweet Revenge, in onda nella stessa collocazione e dedicata allo stesso target, che durerà ben 84 episodi. Sweet Revenge racconta una storia d’amore sfortunata: la bellissima Pelin aspetta Tolga, l’uomo dei suoi sogni, all’altare, ma lo sposo ci ripensa e non si presenta. Disperata, la giovane donna si rivolge ed una sensitiva, scoprendo così che il drammatico evento è legato ad una macchia del suo passato. Pelin dunque, per essere felice, deve sciogliere questa maledizione. Tutto ciò viene raccontato con una certa ironia e leggerezza, elementi che da sempre contraddistinguono le serie tv turche.

Nonostante le tensioni politiche di questi anni e le condizioni interne del Paese, la Turchia è diventata una potenza mondiale nella produzione audiovisiva, conquistando il mondo arabo e musulmano prima, e quello europeo, poi. Questo però è solo l’inizio perché la Turchia ha mostrato interesse anche per altri generi, come le serie drammatiche da prime time. Nel 2019 potremmo quindi assistere all’esordio di una serie tv turca in prima serata, magari ancora su Canale 5 o, perché no, sui canali Rai.

Nicole Terbonati

Annunci