@ANDRIANAKULCHYTSKA: L’INCONFONDIBILE ACCENTO DEL WEB

Andriana Kulchytska è diventata un vero e proprio fenomeno del Web grazie alla sua semplicità e alla sua ironia, raggiungendo quasi due milioni di follower su TikTok e quasi 800mila follower su Instagram. Le sue videoricette sono diventate virali perché caratterizzate da un inconfondibile accento dell’est. Andriana, infatti, è nata in Ucraina e si è poi trasferita in Italia, precisamente a Udine, dove ha cominciato a fare video brevi e divertenti.

Quello che Andriana ha messo in atto – molto probabilmente in maniera non volontaria – è una sorta di sound marketing, ovvero quella branca del marketing che sfrutta i suoni in modo strategico al fine di suscitare emozioni e ricordi duraturi nella mente dei consumatori. Difatti, molti brand riescono a conquistare la fiducia dei consumatori sfruttando la percezione uditiva, ovvero quella sfera sensoriale più istintiva e meno controllabile del nostro sistema nervoso. Nel caso di Andriana, non è necessario vederla in video: basta ascoltare il suono della sua voce per capire che si tratta di lei.

Per lei, però, tutto è nato come un passatempo: le sue videoricette – alla portata di tutti – hanno rappresentato per la giovane food blogger anche un modo per imparare l’italiano. Il punto di svolta è stato il lockdown: a causa della lontananza dalla famiglia e dell’assenza di un lavoro, Andriana ha deciso di aprire un canale social per condividere le ricette di alcuni piatti tipici dell’Est Europa. La giovane è stata capace di dominare i social con disinvoltura, tanto da farne una vera e propria professione. In seguito al successo mediatico, molti blog e numerosi brand di cucina le hanno proposto delle paid partnership: tra questi, Giallo Zafferano, Philadeplhia, Too Good To Go, Oreo, Alpro e tanti altri.

Il suo modo peculiare di presentare le ricette, gli ingredienti necessari o gli strumenti da utilizzare è fonte di divertimento: in assenza di un vero mattarello, la giovane non demorde e utilizza quel che le capita a portata di mano, come una bottiglia di vino. Nei suoi contenuti, emerge l’umiltà e la simpatia che la caratterizzano, senza essere mai arrogante o troppo ambiziosa. Spesso, è lei stessa a dire ai suoi follower di non prenderla troppo sul serio. In Andriana c’è un pizzico di follia ed è proprio questo l’ingrediente segreto per il suo successo: anche non conoscendola, non si può non volerle bene!

Ciò che ha conquistato il cuore dei suoi follower è sicuramente il suo particolare gergo: quando Andriana è arrivata in Italia e ha iniziato a fare videoricette non conosceva bene la lingua e, pertanto, le veniva più semplice utilizzare i suoi modi di dire fantasiosi. Tra questi, ad esempio, impasto per pigri (la pasta sfoglia), pulcini sfortunati (le uova), cristalli dolci (lo zucchero), polvere abbronzata (il cacao), liquido bianco (il latte), palla aspra (l’arancia), polvere bianca (la farina), palla acida (il limone), alito fresco (l’aglio), solarium (il forno), fonte di lacrime (la cipolla)… si potrebbe andare avanti per ore.

E come dimenticarsi del sale certamente? Insomma, il modo di comunicare di Andriana è diventato talmente un tormentone che assieme a Officina Mush, negozio di abbigliamento, è nata un’originale partnership di merchandising: sono state realizzate quattro grafiche ad hoc che rispecchiano lo stile e il modo di cucinare della talentuosa food creator.

Rebecca Corcelli