IL “FAMILY AFFAIR” DI DOLCE E GABBANA

Per l’ennesima volta il brand Dolce e Gabbana sforna un’idea fenomenale riuscendo a far parlare di sé: dopo l’omaggio alla Sicilia degli scorsi mesi, tra il 7 ed il 9 dicembre ha presentato tre short movies intitolati Alta Moda, Alta Sartoria e Alta Gioielleria. Proiettati all’interno dei saloni della maison di Milano, precisamente in Corso Venezia, i film sono stati ispirati da Il Gattopardo di Luchino Visconti e introdotti attraverso un video iniziale per omaggiare la città di Milano.

La data è significativa in quanto coincide con la festa di Sant’Ambrogio, ricorrenza in cui normalmente si tiene la Prima alla Scala di Milano. La scelta dei due stilisti questa volta è ricaduta su un interno per evocare il calore e la dimensione dell’intimità della famiglia. Infatti, il titolo che accompagna il racconto iniziale ed i conseguenti tre atti  è “Family Affair” e mostra una scena di festa, in un ambiente elegante, durante la quale una signora accoglie uomini e donne di tutte le età. Questo mix di generazioni vuole sottolineare al meglio l’individualità del singolo. Dolce e Gabbana ha scelto di vestire le donne “d’esperienza” in modo più classico, mentre i look dei ragazzi rimandano ad una sorta di specchio rotto: mettono insieme stili molto diversi tra loro, evocando la libertà e la possibilità di essere creativi. L’obiettivo vuole essere quello di mostrare il mondo in continuo mutamento e trasformazione, sottolineando la necessità di restare al passo con i tempi.

Domenico Dolce e Stefano Gabbana, scherzando, definiscono questo progetto come “Un’alta moda alla TikTok, una forma di mescolare le cose in modo ignorante che per noi è spontaneità”. È infatti  proprio dalle nuove generazioni che i due stilisti hanno tratto ispirazione, ritenendo l’osservazione di queste molto stimolante. La scelta della musica è altrettanto energica: al pianoforte troviamo un giovane compositore che unisce musica classica, rock e punk.

Quest’ultimo anno ha cambiato le nostre abitudini ma la famiglia è rimasta al centro della vita di ognuno di noi. Questo tema, infatti, risulta essere più attuale che mai data l’impossibilità di trascorrere il Natale 2020 con i propri cari e di fare festa spensieratamente. La famiglia è oltretutto uno dei valori guida dei due stilisti che da sempre basano il proprio lavoro su di essa, ritenendola il nucleo centrale della vita. 

L’obiettivo più importante di Dolce è Gabbana è far sì che attraverso questi short movies e questo nuovo progetto i giovani inizino a conoscere e ad apprezzare di più il “fatto a mano“, tipica ed unica caratteristica della tradizione artigianale italiana. Insomma, si può dire che questi due personaggi non smettono mai di sorprenderci e, per questo motivo, rimaniamo in attesa della prossima novità targata D&G.

Melissa Casula