THIS IS US – QUESTI SIAMO NOI (E C’E’ SOLO DA IMPARARE)

Stai cercando una serie tv non troppo impegnativa per tenerti compagnia durante il soft lockdown? Hai bisogno che qualcuno dia voce alle emozioni che ti porti dentro, o hai voglia di rialzarti da un momento particolarmente cupo? This Is Us potrebbe fare al caso tuo, ma tieni a portata di mano i fazzoletti!

This Is Us è una serie tv trasmessa nel 2015 da NBC in collaborazione con la 20th Century Fox Television con Milo Ventimiglia, Mandy Moore e Sterling K. Brown.

Quando la società di produzione televisiva americana convinse la NBC (National Broadcasting Company, una delle maggiori emittenti radiotelevisive degli Stati Uniti) a commissionare la produzione di un episodio pilota della serie tv, fu firmata una stretta collaborazione tra Glenn Ficarra e John Requa (i registi di Crazy, Stupid, Love, 2011) e lo sceneggiatore Dan Fogelman.

Il progetto era stato ideato per rispondere a ciò che il gruppo definiva un’esigenza di mercato: in quegli anni, infatti, gli schermi vedevano susseguirsi un insieme di prodotti mediali cinici, con stereotipi di vita negativi e decisamente fuori dalle righe. L’idea era quella di creare una serie che fosse in linea con la quotidianità degli spettatori e con le reali condizioni di vita familiare della maggior parte del pubblico americano.

Fogelman definì la serie tv una versione dramedy (un po’ drama, un po’ comedy) di Lost, ma con un potenziale creativo costante in grado di trasmettere positività, speranza e emozioni.

La serie tv, che ha conquistato oltre 10 milioni di spettatori solo negli USA, racconta le vicende familiari della famiglia Pearson, intrecciate in una struttura molto particolare, che si sviluppa in tre segmenti temporali narrativi: i primi anni ’80, quando Jack e Rebecca, a seguito di un parto plurigemellare, perdono uno dei tre gemelli e adottano un altro bambino nato lo stesso giorno e abbandonato nei pressi di una caserma di vigili del fuoco; il secondo arco temporale riguarda il presente e vede in primo piano le vicende dei Big Three Brothers, i tre fratelli, che sono diventati adulti; e infine le vicende che riguardano il passato dei tre fratelli da piccoli e quello dei genitori prima del matrimonio.

La serie tv consta di cinque stagioni, di diciotto episodi ciascuna. In Italia è stata lanciata per la prima volta su Fox Life (Sky), ma è possibile guardarla anche su Amazon Prime Video, mentre purtroppo Netflix non ne detiene i diritti. I più esperti, infatti, ricorderanno che la Fox ha slacciato i rapporti con Netflix nel 2017, ciò significa che nessun titolo Fox si trova sulla piattaforma streaming (salvo qualche eccezione). Questo discorso, infatti, non vale per Netflix Canada, che all’interno del suo catalogo propone le stagioni della serie tv in via del tutto eccezionale (qui per un approfondimento https://www.whats-on-netflix.com/news/are-seasons-1-5-of-this-is-us-on-netflix/).

Al termine della terza stagione, il 12 maggio 2019 la NBC annuncia l’intenzione di rinnovare la serie per altre tre stagioni, assicurando di finanziare il progetto almeno fino alla sesta stagione. Questo è un fatto molto interessante, se si pensa che stiamo parlando di un’emittente televisiva che scommette in anticipo per altre tre stagioni, che comprenderanno a loro volta 18 episodi ciascuna. La ragione principale, però, è sicuramente il successo esilarante che non si è fermato agli States, ma ha superato i confini del Paese a stelle e strisce arrivando ad ottenere un seguito internazionale, al punto da vedere il format della serie adattato in molti altri Paesi (Noi, il remake italiano della Rai, ancora in fase di lavorazione, ne è solo un esempio).

Sicuramente le vite di Jack, Rebecca, Kevin, Kate e Randall finiscono per emozionarci e accompagnarci nel nostro percorso. Il motto che veicola tutta la serie tv fa da monito per le nostre vite, i nostri fallimenti e le nostre forze interiori: “Non esiste limone troppo aspro da non poterci fare qualcosa di vagamente simile a una limonata”. La serie, dunque, si caratterizza per un grande potere narrativo ed emozionale, che colpisce lo spettatore nella sfera più intima, costringendolo a rimanere incollato allo schermo. Certo, questo accade tra un paio di risate e qualche fazzoletto. Ma d’altronde questo è ciò che accade nel corso della vita di tutti. Perché… This Is Us. Questi siamo noi. Assolutamente noi.

Alessia Sabrina Natalino