ENISCUOLA: ENI DIVENTA SCUOLA

La situazione di lockdown che l’Italia sta attraversando, ha bloccato molte attività, tra cui quelle scolastiche. La scuola – asilo, scuole elementari, scuole medie, istituti superiori e università – ha visto un blocco delle attività e una trasformazione enorme dovuta al passaggio dall’apprendimento in presenza a quelle digitale.

Tuttoscuola (testata specializzata nel settore scolastico) ha così lanciato una chiamata solidale con hashtag #LaScuolaAiutaLaScuola a cui Eni ha prontamente risposto con il progetto Eniscuola.

Cosa contiene il sito

Il sito www.eniscuola.net è stato creato da Eni in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca (Miur) e ha come scopo quello di aiutare gli alunni e le scuole cercando di fare perdere loro meno tempo possibile e meno ore di lezione possibile. Il portale offre svariati corsi (ben 72) di Chimica, Fisica, Biologia e Scienze della terra; mette inoltre a disposizione anche dei corsi di lingua inglese.

Il sito – e le sue lezioni – cerca anche di sensibilizzare i più giovani per quanto riguarda i temi attuali dell’energia e dell’ambiente tramite giochi interattivi e percorsi didattici dedicati.

Clil in action

Sul portale si può trovare anche una sezione dedicata al Clil: questo è un sistema di apprendimento integrato di materie scientifiche e lingua inglese. In questo modo la persona che ne farà uso imparerà nuovi concetti della materia senza accorgersi di stare imparando in contemporanea una lingua straniera.

Nella pagina web dedicata al metodo Clil si possono inoltre trovare degli ebook facilmente scaricabili.

Smartenglish

Nella sezione Smartenglish – dedicata alle scuole secondarie di II grado – si porta trovare un avatar (di nome Simon) che introduce l’utente a temi di contesto generali in modo da sviluppare in lui l’edutainment cioè il coinvolgimento e l’interesse per la lingua inglese.

Il percorso didattico è composto da quattro macro aree tematiche (nature, science, society, media) a cui corrispondono 10 unità, ognuna delle quali ha indicato il livello in riferimento al Quadro comune europeo per le lingue.

Scienze in classe

In questa ultima sezione della didattica digitale, si trovano le materie propriamente scientifiche. Per ogni argomento l’utente interessato troverà il video della spiegazione, la spiegazione scritta, a cura di quale istituto è stata fatta la lezione e chi la espone.

Questa crisi senza precedenti sta sviluppando quindi nuovi modelli e forme di didattica a cui Eni ha preso parte mettendosi in gioco e sviluppando un portale assolutamente degno di nota.

Laura Sarti