RACCONTO DI UN NERD SUI FANTASTICI 4

Ma se vi dicessi che i film dei Fantastici 4 non sono solo 3 e che ne esiste un altro, un primo film originario, mi credereste? Giuro che non sto mentendo, è proprio così e devo ringraziare uno strano signore tremendamente nerd conosciuto in palestra – sì, anche i nerd vanno in palestra – per avermi raccontato questo aneddoto che ora vi riporto.

Oggi quando pensiamo a un supereroe lo colleghiamo nel 90% dei casi ai Marvel Studios, ma la situazione economica di questa casa di produzione non è sempre stata rose e fiori. Infatti tra gli anni ‘80 e ‘90, per recuperare un po’ di ricchezza, la Marvel vendette i diritti dei propri personaggi a numerosi studios cinematografici e, tra questi, c’erano anche quelli dei Fantastici 4.

Correva l’anno 1983 quando il produttore tedesco Eichinger incontrò Stan Lee per valutare la possibilità di realizzare un film a partire dal suo fumetto. Questo progetto, però, poteva essere realizzato solamente dopo 3 anni da quell’incontro quando i diritti su tutti e quattro i personaggi sarebbero tornati in possesso della Marvel che sarebbe stata disposta a rivenderli. Quindi, nel 1986, la casa di produzione tedesca di Eichinger, la Neue Constantin, acquisì i diritti dalla Marvel e divenne ufficialmente proprietaria del copyright dei protagonisti.

IMMAGINE 1 (1)

Ovviamente la realizzazione del film non era un’impresa semplice, ma sarebbe da definire piuttosto titanica: basti pensare al costo importante che l’utilizzo di effetti speciali richiesti da un film di supereroi comportava. Inutile dire che la ricerca dei finanziatori per il progetto si protrasse per anni, fino quasi al 1992, cioè l’anno di scadenza dei diritti. Furono diversi coloro che si interessarono al progetto: Columbia, Warner e molti altri, ma nessuno arrivò mai ad un’offerta concreta.
Nel frattempo altre case di produzione, consapevoli dell’imminente scadenza dei diritti sui personaggi, erano pronte a entrarne in possesso, ma la notizia di queste intenzioni trapelò e la Neue Constantin si decise a realizzare il film. Questa decisione fu ulteriormente sostenuta dal fatto che il contratto con la Marvel prevedeva il rinnovo dei diritti solo se le riprese fossero iniziate prima della scadenza degli stessi.

Eichinger prese quindi mano al contratto e lesse le condizioni: non vi erano indicazioni né rispetto al costo minimo di realizzazione né rispetto alla distribuzione delle pellicole. La decisione fu quindi quella di abbandonare l’idea originaria di dare vita a un blockbuster per il progetto di realizzare un film economicamente sostenibile, un film low-budget. Ma a chi rivolgersi per portare a termine quest’impresa? Ovviamente la scelta non poté che ricadere su Roger Corman.

Per chi non lo conoscesse, Roger Corman è un regista e produttore americano noto tra anni ‘50 e ‘60 per saper realizzare film a basso costo soprattutto di genere horror, ma che nonostante il budget limitato riuscivano a incassare moltissimo al botteghino. La sua scuola di pensiero nella realizzazione di pellicole era che non esistono regole se non quella del budget. A lui viene attribuito anche il merito di aver scoperto alcuni autori della New Hollywood come Scorsese e Coppola.

Corman accettò di realizzare il film lo stesso anno, prima della scadenza dei diritti, in modo da permettere alla casa di produzione di richiederne il rinnovo. Le riprese durarono 21 giorni tra 1992 e 1993 a cui seguirono alcuni mesi di lavoro di post-produzione. Nella primavera del 1993 iniziò un tour con il cast per la promozione del film The Fantastic Four, la cui distribuzione venne però posticipata e sarebbe dovuta iniziare nel 1994. Tuttavia il film non venne mai distribuito e fu lo stesso Eichinger a darne notizia. Nonostante non esistessero copie ufficiali del film, dopo alcuni anni iniziarono a circolare delle versioni pirata che resero pubblico il contenuto della pellicola.

IMMAGINE 2

La leggenda vuole che Eichinger avesse pensato al film come un ashcan copy, ovvero un artefatto realizzato solo per mantenere i diritti sui personaggi per produrre più avanti nel tempo qualcosa di più grande, ma aveva tenuto queste intenzioni nascoste a tutto il cast e anche allo stesso Corman. Eichinger alla fine rivendette il film alla Marvel che lo acquistò per distruggerlo e per evitare di danneggiare sia il marchio che i personaggi.

Tuttavia il film è arrivato recentemente su YouTube e, anche se la qualità non è delle migliori, la sua visione è sicuramente interessante e divertente: infatti non si può fare a meno di sorridere vedendo come furono resi la Cosa o Mister Fantastic, ma, tutto sommato, non si può nemmeno dire male di questo film date le risorse limitate con cui è stato realizzato.

Giada D’Amico 

Annunci