A STAR IS BORN: HER NAME IS GAGA

Il film tanto atteso del 2018 è finalmente arrivato nei cinema italiani. Si tratta di A star is born, opera prima di Bradley Cooper con Lady Gaga come attrice protagonista, nella sua prima esperienza recitativa.

La trama si ispira ad una storia già nota: una giovane cantante talentuosa è troppo insicura per decidersi a lasciare tutto e vivere il suo sogno nel mondo della musica. Grazie però all’incontro con una star musicale, il suo destino cambierà per sempre. Un soggetto che sembra familiare perché già trattato spesso nella storia del cinema. Per la prima volta sul grande schermo nel 1937 con la regia di William Wellman, torna come remake nel 1954 con George Cukor e Judy Garland, nei panni della protagonista, ed infine nel 1976 con Barbra Streisand nel film di Frank Pierson. 

Trattare una storia già conosciuta potrebbe essere una scelta troppo audace, ma in questo caso funziona molto bene perché il regista riesce a trasportare la vicenda ai giorni nostri e a modificarla creando qualcosa di nuovo e autentico.

Quello che stupisce di questo film sono le incredibili performance dei due attori principali. Cooper, già largamente apprezzato come attore, si scopre essere anche un notevole cantante e Lady Gaga sconvolge letteralmente il pubblico con delle doti recitative inaspettate. Qualcuno parla già di Oscar e, dopo la visione del film, queste voci non sembrano per niente esagerate.

In una intervista i due artisti parlano di quanto sia stata difficile la realizzazione di questo progetto che ha richiesto più di 4 anni di lavoro e la paragonano alla scalata dell’Everest. L’impegno e la dedizione che si trovano dietro questa opera si riescono facilmente ad intuire in ogni scena della pellicola e soprattutto nella colonna sonora che è stata creata ad hoc. Ci si trova di fronte ad uno spettacolo visivo e sonoro che riesce a trasmettere emozioni forti allo spettatore. 

Nonostante la storia possa apparire inizialmente banale, il film riesce ad entrare in profondità nella psicologia dei personaggi e, con un finale a sorpresa, rivela la sua struttura narrativa complessa. Quello che viene trasmesso al pubblico è una riflessione sulla fama e sulla sua capacità di cambiare le persone, nascondendo la loro vera natura camuffata da un’immagine pubblica che si trova molto distante da quella reale.

Sembrerebbe quasi un riferimento al percorso artistico della stessa Gaga caratterizzato da eccessi ed eccentricità, che danno segnali ambigui sulla sua vera identità. A star is born è un inno alla semplicità e all’autenticità in campo artistico. Si tratta anche di una denuncia contro l’industria musicale che risucchia e stravolge giovani talenti portandoli spesso ad allontanarsi da se stessi e dai propri affetti. 

Beatrice Corona

Annunci