THE BOOKSHOP

Da poco nei cinema italiani, The Bookshop è un film del 2017 scritto e diretto dalla regista spagnola Isabel Coixet che torna sul grande schermo con un adattamento cinematografico dall’omonimo romanzo di Penelope Fitzgerald.   

La trama, alquanto semplice, parla di una vedova di guerra che decide di realizzare il suo sogno in ricordo del marito. Si tratta di aprire una libreria in un paesino sulla costa inglese che rimanda al luogo del loro primo incontro.

La storia non si concentra solo intorno alla libreria ma analizza anche come una piccola comunità, in questo caso di una cittadina, non sia spesso aperta al diverso e al nuovo. L’edifico che ospita il negozio di libri è stato vuoto per 5 anni e si dice che sia infestato da fantasmi. Questo risulta essere uno dei motivi assurdi per cui l’avvocato di Florence e la stessa banca sono particolarmente riluttanti a cederlo per una nuova attività commerciale. Una ricca cittadina invece vorrebbe trasformarlo in un centro d’arte ma non agisce abbastanza in fretta quindi con l’arrivo della “forestiera” cerca in tutti i modi di rivendicare la sua idea e di distruggere il sogno della donna insieme ai suoi numerosi sacrifici.

La protagonista è Emily Mortimer che si trova al fianco di Patricia Clarkson e Bill Nighy. Nonostante il cast molto noto e di grande talento però il film non riesce in alcun modo a richiamare l’attenzione dello spettatore ne tantomeno a portarlo a qualche tipo di riflessione. Forse il romanzo della Fitzgerald non aveva abbastanza elementi per poter essere tradotto in linguaggio cinematografico o forse la regista non è riuscita a sfruttarlo al massimo. Ci troviamo di fronte ad una narrazione lenta, priva di spessore emotivo che racchiude in sé però ambientazioni evocative e dolci tra il clima anni ’50 e la bellezza unica dei libri appena stampati.

Beatrice Corona

Annunci