OSCAR 2019: IL TRIONFO DEL MAINSTREAM

Sono ben pochi gli eventi culturali in grado di generare un fervore e una partecipazione mediatici pari a quelli che accompagnano ogni anno la cerimonia di premiazione degli Oscar. Continua a leggere

Annunci

And the Oscar goes to…

La notte degli Oscar 2019 si avvicina. Mentre preparo la caraffa di caffè per rimanere sveglia a godermi i vestiti del red carpet e uno show che quest’anno andrà in auto-gestione – nessun presentatore ufficiale e diverse voci che darebbero gli Avengers come padroni dell’Academy quest’anno – sarebbe meglio ripassare quali sono le otto pellicole in gara che si contendono l’ambita statuetta a miglior film. Falsi annunci di Warren Beatty permettendo – ogni riferimento a fatti o a Damien Chazelle è puramente casuale…

Continua a leggere

LA FAVORITA: QUANDO IL GROTTESCO DIVENTA UN CAPOLAVORO

Affetto, stima, predilezione, seduzione, passione, arrivismo, fama, potere: La Favorita di Yorgos Lanthimos è tutto questo, un turbinio di pulsioni in una storia di intrighi, complotti e bizzarrie in stile XVII secolo.

Continua a leggere

OSCAR 2018. Il trionfo dell’attivismo

Domenica sera, mentre Mentana cercava di tenere le redini dell’Italia al voto, dall’altra parte dell’Atlantico si teneva la 90a edizione degli Oscar, in diretta dal Dolby Theatre di Los Angeles. Al timone della cerimonia, per il secondo anno consecutivo, un dissacrante Jimmy Kimmel che entra sulla scena del brillantissimo palco, costellato dall’esiguo numero di 45 milioni di diamanti, ironizzando (c’era da aspettarselo) su quella che verrà ricordata come una delle peggio figure dello showbiz: l’errore nella proclamazione del miglior film del 2017 di Warren Beatty che fa ancora venire le palpitazioni al povero Damien Chazelle.

Continua a leggere