CENA A CASA CLOONEY: L’INVITO DI BENEFICENZA DI GEORGE E AMAL

“Ciao, sono il marito di Amal Clooney, George, e vorremmo invitarvi a venire con noi al Lago di Como”: così inizia l’annuncio pubblicitario di George, in un video postato sui social per lanciare la proposta di un doppio appuntamento sul Lago di Como, per pura beneficenza.

“La gente ama veramente Amal. Questo è il vero punto di forza”: la voce fuori campo del regista scherza con l’attore di Hollywood, dicendo che i fan sono più interessati a conoscere la sua dolce Amal, in una cena a quattro offerta dalle due star nella loro dimora – Villa Oleandra – sulle sponde del Lario. Un avvenimento speciale per raccogliere fondi a favore della loro fondazione, la Clooney Foundation For Justice.

Perciò fatevi avanti donatori: se avete sempre sognato una cena con due star internazionali, questa è la vostra occasione di bere champagne allo stesso tavolo, e non si tratta di un incontro casuale!

Nell’annuncio, Clooney si diverte a fare dell’autoironia e a citare le parole di John Fitzgerald Kennedy, che, in occasione di un viaggio in Francia, disse: “Io sono l’uomo che accompagna Jacqueline a Parigi”. Amal Clooney è, infatti, avvocatessa di fama mondiale sui diritti umani presso l’ONU, professoressa di giurisprudenza e innovatrice del concetto di giustizia nel mondo, mentre George è “solo un attore”, da sempre impegnato sul fronte sociale.

La Clooney Foundation For Justice nasce nel 2016 come organizzazione che lotta contro la violazione dei diritti umani in tutto il mondo.

Chiunque abbia dai 5 ai 10 mila dollari (ma questo è solo un esempio!) da donare, può partecipare all’asta iscrivendosi a Omaze, la piattaforma di raccolta fondi online che la coppia ha utilizzano per lanciare il loro invito a chiunque sia desideroso di fare beneficenza.

Ha inizio così la competizione tra Paperoni: a metà luglio una, ed una sola, coppia avrà l’onore di accedere alla villa – con tanto di molo – degli sposi più glamour del momento… e dei loro due pargoletti.

Qual è allora il premio per aver partecipato all’impegno di Amal e George per i diritti umani?

L’esperienza prevede un cocktail lunch alla villa dei due coniugi, in cui si potranno degustare i migliori prosecchi italiani, accompagnati da un’italianissima selezione di salumi e formaggi in una location che toglie il fiato. Ma non è tutto! La coppia fortunata (ma anche la più generosa!) riceverà un biglietto aereo di andata e ritorno per alloggiare in un lussuoso hotel a 4 stelle in Italia.

I Clooney non sono i primi vip ad essersi messi “all’asta” per una buona causa sul web. L’ultima frontiera della beneficenza online viene chiamata celebrity fundrasing e vede moltissime star nazionali ed internazionali lanciare campagne utilizzando la propria immagine.

Oltre a George e Amal, Angelina Jolie, ambasciatrice delle Nazioni Unite, Orlando Bloom, che tempo fa ha lanciato un’asta benefica per aiutare la popolazione colpita dagli incendi in California.

In Italia, la coppia Fedez-Ferragni, i Ferragnez, l’attore Pierfrancesco Favino, impegnato nella raccolta fondi contro l’AIDS nel Lazio, la cantante Arisa, che ha offerto una lezione di canto per raccogliere fondi per Medici Senza Frontiere; e ancora il calciatore Buffon, il cantane Briga, e moltissimi altri.

Star che non si tirano indietro quando si parla di beneficenza e donazioni: sono attori, scrittori, cantanti, musicisti, artisti di ogni genere, ma prima di tutto cittadini che hanno deciso di fare qualcosa, un semplice gesto per aiutare, per fare una piccola differenza.

Sara Serinelli

Annunci