YOU: QUANDO UNA SERIE SULL’AMORE OSSESSIVO FA PARLARE DI SÉ

Tra le nuove serie TV uscite negli ultimi mesi su Netflix Italia, si è distinta e ha fatto molto parlare di sé “YOU”, tratta dall’omonimo romanzo di Caroline Kepnes, che affronta in maniera divertita il delicato tema di una relazione “malata”.

La trama di You ruota attorno alla storia d’amore tra Beck, interpretata da Elizabeth Lail, e il volto noto di Joe, interpretato dal celebre attore di Gossip Girl Penn Badgley. Quest’ultimo lavora in un’antica libreria di Manhattan e sembra il classico bravo ragazzo cresciuto in mezzo a libri polverosi e amici immaginari, ma presto si rivela ossessionato da Beck al punto da trasformarsi in un vero e proprio stalker, arrivando a spiarla sui social, in giro per la città e fuori casa. Man mano che i due si conoscono, il comportamento di Joe diventa sempre più morboso all’insaputa di Beck, fino a portarlo a commettere atti indicibili.

Molte sono state le critiche rivolte alla serie, prima fra tutte quella di affrontare questi temi delicati con troppa leggerezza e spensieratezza, nonché di aver dato vita a personaggi privi di spessore e di personalità.

Le ambientazioni risultano semplici e scarse, i dialoghi poveri e banali, pieni di luoghi comuni, per non parlare dell’irrealtà e assurdità di alcune scene: Joe segue costantemente Beck in maniera ravvicinata, tanto da riuscire ad ascoltare i suoi dialoghi con le amiche, ma lei pare non accorgersi mai della sua evidente presenza.

In conclusione, You è da vedere o no? Solo voi potete giudicare, mettetevi comodi sul divano e fate sapere a CIMOinfo cosa ne pensate!

Linda Pedonese

Annunci