THE (TOO MUCH) POLITICIAN: LA SERIE DEGLI ECCESSI

Che cos’hanno in comune il duro cinismo di House of Cards, le sceneggiature piacevolmente soap di Ryan Murphy, l’estetica frizzante dei film di Wes Anderson e i drammi senza censure delle nuove teen series (ShamelessThe End of the F***ing World Sex Education)? Nulla. Almeno fino a quando il ricco rampollo Payton Hobart (Ben Platt) – tutto proteso verso la «corsia a senso unico» che lo condurrà alla presidenza degli Stati Uniti – non è sbarcato nella library di Netflix con la dark comedy di cui è protagonista: The Politician. A quel punto il “nulla” è diventato “troppo”.

Continua a leggere