YOUTUBE E TIKTOK: TRA DIET CULTURE E BODY POSITIVITY

Nel caos e nell’ansia generale provocati dal lockdown di marzo un argomento sembrava essere sulla bocca di tutti, in quanto procuratore di conforto in una situazione che nessuno sapeva come fronteggiare: il cibo. Ci siamo rifugiati nella preparazione di manicaretti e panificati vari e molti di noi si sentivano piú affamati di prima, come indica uno studio italiano pubblicato sul Journal of Translational Medicine.

Continua a leggere