WOODY ALLEN: UNA SEDUTA DI PSICOANALISI

E’ terrorizzato da insetti, colori brillanti, cervi, strapiombi, dalla folla, dal sole e dal cancro. Woody Allen ha passato più di trent’anni in psicoanalisi. Inizia presto, nel 1959, poiché inizia a sentirsi malinconico senza saperne il motivo. Da quel momento la terapia diventa un appuntamento fisso, una volta a settimana. Allen ha saputo utilizzare in modo positivo la sua esperienza psicoanalitica; nei suoi film si riesce ad intravedere il suo percorso interiore. Nonostante il suo utilizzo comico della psicoanalisi, Woody Allen non l’ha mai svalorizzata.

Continua a leggere