UNA BELLA “IMPRESA”! Concorso di cinematografia

Il progetto Una bella “impresa”! ha l’obiettivo di proporre e divulgare una nuova narrativa del fare impresa, in particolare del fare industria manifatturiera, patrimonio non solo dell’imprenditore, ma di tutta la comunità e del Paese. Poiché ogni grande cambiamento culturale parte soprattutto dai giovani, Aspen ha pensato di realizzare un concorso cinematografico, rivolto agli studenti delle scuole di cinematografia che, attraverso le proprie opere originali, individuali o di gruppo, raccontino ad altri giovani cos’è oggi l’industria italiana, offrendo stimoli e passione per un settore fondamentale della nostra economia e, di conseguenza, della nostra società.

Una bella “Impresa”! è un progetto  avviato da Aspen Institute Italia, associazione internazionale non‐profit dedicata alla discussione, all’approfondimento e allo scambio di conoscenze, informazioni e valori. The Aspen Institute ha sede a Washington DC, oltre che ad Aspen, in Colorado, e a Wye, nel Maryland. È presente, inoltre, a Berlino, Bucarest, Città del Messico, Madrid, Parigi, Praga, New Delhi e Tokyo.

Il progetto Una bella “impresa”! – L’idea, gli obiettivi.

Negli ultimi trent’anni si è persa, in Europa e soprattutto in Italia, quella narrativa “epica” dell’industria che ha caratterizzato gli anni della ricostruzione nel secondo dopoguerra, e si èiniziative una bella impresa incrinata la relazione virtuosa vita/lavoro/industria. Fare industria è oggi percepito dall’opinione pubblica, e in particolare dai giovani, in modo spesso negativo: è fondamentale per il futuro del Paese e della sua economia contrastare la visione “anti industriale” spesso molto diffusa, per sostituirla con una nuova narrativa del fare impresa, e in particolare del fare industria manifatturiera: l’industria è un bene di tutti, non solo dell’imprenditore. Aspen ha quindi deciso di lanciare Una bella “impresa”!, progetto articolato su più livelli e con diverse prospettive:

  • scientifica, propria della natura di think tank dell’Istituto;
  • formativa, per trasmettere il patrimonio di conoscenza dei suoi Soci;
  • comunicativa e divulgativa, per far conoscere al pubblico più ampio la nuova narrativa.
Obiettivi e sezioni del concorso

Il presente bando di concorso è riservato agli studenti di scuole di cinematografia ed arti multimediali, autori di opere audiovisive originali che descrivano l’industria italiana, proponendo una narrativa positiva e rivolta in particolare ai giovani, principali destinatari del messaggio.

Il concorso cinematografico si articola in 3 sezioni:

A) Industry 4.0, ovvero la “fabbrica intelligente”. La crescente informatizzazione dell’industria trasforma i sistemi produttivi, mentre la condivisione di dati e informazioni tramite internet, offerta dal Cloud, permette alle macchine di comunicare tra loro in maniera “intelligente”, aprendo la strada verso l’Internet delle cose. Nella “fabbrica intelligente”, la linea produttiva assume nuove forme.

B) Lavorare nell’industria oggi tra innovazione e flessibilità.  Risorse, processi, energia e catena del valore stanno mutando, in risposta alla maggiore efficienza tecnologica ed all’innovazione diffusa che ne deriva. Cambia il lavoro, e l’approccio ad esso: anche in fabbrica servono competenze specifiche, professionalità in evoluzione, visione d’insieme.

C) La bella fabbrica. Archeologia industriale, stabilimenti all’avanguardia, rifiniture artigianali all’interno di processi complessi, isole di relax in contesti iper‐meccanizzati: il ruolo della dimensione estetica nella rappresentazione dell’industria.

I filmati dovranno avere una durata minima di 3 minuti e massima di 30 minuti.

Iscrizione al concorso

L’iscrizione al bando è gratuita. Le spese per la realizzazione del materiale video e di spedizione sono a carico dei partecipanti. Possono accedere al concorso studenti di: scuole di cinematografia, istituti professionali a indirizzo cinematografico, licei artistici a indirizzo audiovisivo multimedia, DAMS e lauree magistrali in scienze dello spettacolo e produzione multimediale, master universitari e corsi di alta specializzazione in cinematografia, fino ai 28 anni di età.

Iscrizione al concorso entro il 22 gennaio 2016 e invio opere originali  entro l’11 marzo 2016

vedi IL BANDO per maggiori informazioni, regolamento completo, clausole  e scheda di iscrizione.