LA BELLEZZA DELL’IMPERFEZIONE: UNCUT GEMS

Una moderna tragedia greca. Ecco cos’è l’ultimo film diretto dai fratelli Safdie. Prodotto da Elara Productions e distribuito da Netflix, Uncut Gems mostra il declino e la risalita di Howard Ratner, interpretato da uno stellare Adam Sandler.

Continua a leggere

UN THRILLER DEL XVI SECOLO: LA PESTE

Alberto Rodríguez e Rafael Cobos hanno investito tre anni di lavoro per offrirci questa serie da un’ambientazione memorabile. Il budget di produzione ammonta a 10 milioni di euro ed è stato messo a disposizione da Movistar+ con il tentativo – ben riuscito – di fornire un contenuto esclusivo. Vi racconterò brevemente qualche curiosità su questa serie che definirei un vero e proprio must.

Continua a leggere

VIS A VIS – IL PREZZO DEL RISCATTO: DONNE IN GIALLO IN UN CARCERE DI MASSIMA SICUREZZA

Ispirata a “Orange is the new Black”, la serie ideata Iván Escobar, Álex Pina e Daniel Écija, ha affascinato il pubblico spagnolo, ma non ancora abbastanza quello italiano.

Non incontrerete spoiler in questo articolo, ma solo una descrizione di questa fantastica serie televisiva.

Continua a leggere

LOVE, DEATH & ROBOTS: L’OPERA METAL DI NETFLIX

Love, Death & Robots è una nuova serie antologica Netflix creata da David Fincher, già conosciuto per le numerose regie sul grande schermo e per il suo grande successo con la serie “House of Cards”. Ad assistere Fincher nella riuscita del progetto c’è un altro grande personaggio, Tim Miller, regista, animatore e direttore creativo di numerose produzioni Hollywoodiane. Non è la prima volta che i due si trovano a collaborare assieme e di certo il successo di questa mini-serie non è lasciato al caso, in quanto nel loro repertorio collaborativo vantano il best-seller cinematografico “Millenium: uomini che odiano le donne”. Continua a leggere

TED BUNDY: LA NUOVA DOCU-SERIE DI NETFLIX RACCONTA LA SUA STORIA IN MODO INEDITO

Ted Bundy, un uomo affascinante, amante della politica, della legge e della psicologia. Ce lo immaginiamo così un assassino? Molto intelligente, sempre vestito con cura e fino all’ultimo, sempre calmo, sempre convinto di essere innocente e propenso ad aiutare la polizia.

Continua a leggere

TREMATE, TREMATE, SABRINA SPELLMAN È TORNATA

Il personaggio dell’iconica sitcom Sabrina, vita da strega è tornato sui nostri schermi, questa volta su Netflix. Una Sabrina più dark lotta per preservare la sua doppia natura, metà strega e metà umana, da chi vuole eliminare la sua parte mortale.

Continua a leggere

ELITE: QUANDO LA RICCHEZZA DIVENTA UNA GABBIA DI CRISTALLO

“Quando in un ecosistema dominato da una sola specie se ne introduce una nuova, l’equilibrio ne sarà inevitabilmente stravolto”. È questo il filo conduttore di Elite, la nuova serie televisiva spagnola ideata per Netflix da Carlos Montero e Darío Madrona, pubblicata sulla piattaforma il 5 ottobre 2018 con 8 episodi.

Continua a leggere

FEST: IL FESTIVAL DELLE SERIE TV AL SANTERIA SOCIAL CLUB

Il Fest, alla sua prima edizione, si è svolto dall’11 al 14 ottobre in Santeria Social Club a Milano. Showrunner, produttori e attori hanno riempito il calendario con eventi e incontri per conoscere le novità seriali in arrivo nella prossima stagione.

Continua a leggere

KISS ME FIRST: QUANDO L’IDENTITÀ ONLINE CELA OSCURE VERITÀ

Leila è una ragazza di appena vent’anni chiusa nel suo mondo, per niente integrata con le coetanee e alle prese con una madre malata terminale bisognosa di cure. Riesce a trovare rifugio in un mondo virtuale, un forum chiamato Red Pill (chi conosce Matrix coglierà immediatamente il riferimento alla pillola rossa, che permette di conoscere la verità – per quanto scomoda essa possa essere) dove si affrontano temi importanti e attuali, come quello dell’eutanasia.

Continua a leggere

TOO YOUNG TO DIE

Nella vita delle serie tv spesso si riscontra la tendenza all’accanimento terapeutico. Nel senso che non si accetta che una serie, per quanto meravigliosa possa essere stata, giunga al termine. Un po’ perché i fan ci contano, un po’ perché dopo qualche stagione la serie diventa automaticamente garanzia di remunerazione per chi la produce; si tende a girare sempre più stagioni, in un tempo sempre più stringato e di conseguenza con contenuti sempre più discutibili.

Qualche rara volta capita l’opposto.

Continua a leggere