Maurizio Guerri

Maurizio Guerri  insegna Teorie dell’immagine (seminario)

ed è docente di Filosofia Contemporanea e Storia della Comunicazione Sociale all’Accademia di Belle Arti di Brera;  Svolge attività didattica e di ricerca all’Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia. Collabora con il Dipartimento di Filosofia dell’Università degli Studi di Milano.

Tra i suoi ambiti di studio: la filosofia delle immagini, i rapporti tra arte e politica, l’estetica contemporanea con particolare riferimento alla tradizione morfologica. In particolare sta sviluppando una riflessione sull’estetica della violenza. L’estetica della violenza è il tentativo di comprendere il rapporto (innanzitutto sensibile) tra le immagini i media e la violenza; i media sono soltanto mezzi attraverso cui si rappresenta e si illustra la violenza globale, oppure la violenza che caratterizza la nostra condizione globale è uno dei modi mediante cui essa si insedia nella nostra vita? In quale misura le immagini e il tipo di dispositivo che le produce sono parte integrante della violenza che abita la nostra vita?