Enrichetta Buchli

Enrichetta Buchli insegna Dinamiche teatrali nelle relazioni d’impresa 

Enrichetta Buchli è  filosofa e psicoanalista junghiana , si è diplomata nel 1985  presso l’Istituto Jung di Zurigo e insegna presso la Scuola di psicoterapia del Centro Italiano di Psicologia Analitica ( CIPA).  E’ autrice di molti saggi, oltre che di clinica infatti ha scritto su linguaggi simbolici tra cinema – teatro e su temi filosofici e sociologici.

Uno degli ambiti di ricerca  di Enrichetta Buchli è il tema dell’invidia, origine della difficoltà/impossibilità di stabilire relazioni sociali basate sulla cooperazione, sull’idea condivisa della collaborazione per il bene comune. La fenomenologia dell’invidia ricompone un quadro complesso di analisi a partire da testi teatrali, in particolare di Shakespeare, psicoanalitici, filosofici, e delle nuove ricerche di psicologia del lavoro. L’indagine conduce a determinare le funzioni mentali e valoriali che costituiscono l’antidoto e la cura dell’invidia. In particolare si tratta dell’empatia, della capacità di “identificare ciò che qualcun altro sta pensando o provando” (S, Baron-Cohen), di considerare l’altro come soggetto e non oggetto da usare o distruggere. Una parte della ricerca è dedicata alla deriva distruttiva dell’assenza di empatia, come il mobbing, fenomeno di recente sotto osservazione. All’opposto indagini di sociologi, come Sennett, o psicologi come Goleman, delineano quadri di riferimento dettagliati ed efficaci di analisi di sé e del proprio comportamento che favoriscono l’ascolto, la soluzione di conflitti, la possibilità di superare ostilità e competizione, ormai considerate  dalle nuove politiche aziendali molto pericolose per gli stessi effetti produttivi e finanziari.

,

Annunci