Copyright e diritto d’autore, Razzante: “Necessario ripensare le norme”

Bocciatura dal Parlamento europeo per la nuova direttiva sul diritto d’autore e sul copyright online: una nuova discussione sull’argomento è stata programmata per settembre. Probabilmente gli articoli e i commi che avevano suscitato polemiche – la più visibile quella di Wikipedia– saranno rivisti profondamente. Continua a leggere

Annunci

TALENT ACADEMY XV. Quando imparare diventa un piacere

Si è conclusa il 28 giugno la XV edizione di Talent Academy, un percorso di apprendimento che si sviluppa in forma di competizione universitaria, basato sull’esperienza e costruito secondo i principi della gamification. Continua a leggere

CAREER PATH #5. IL MARKETING AND COMMUNICATION CONSULTANT

Luca De Blasio è Marketing and Communication Consultant presso Dentsu Aegis Network, multinazionale leader per la consulenza in questo campo. In questa intervista racconta com’è la frenetica, ma sempre interessante ed entusiasmante, vita di un Consulente.

Continua a leggere

Netflix salva Lucifer

Dopo l’ondata di notizie che avevano come tema la cancellazione di serie tv, i fan di Lucifer possono tiare un sospiro di sollievo, scopriamo insieme cos’è accaduto.  Continua a leggere

NAKED SHOP: Lush si mette a nudo

“Siamo tutti nudi! Ci fai compagnia?”. Con questo claim il nuovo concept store di Lush in via Torino riesce a fare voltare la testa ai passanti. Inaugurato il 1 Giugno, si tratta del primo Naked Shop al mondo, ovvero di un negozio in cui tutti i prodotti venduti sono privi di packaging, in segno di denuncia verso il tema dell’inquinamento ambientale dovuto all’eccessivo uso di plastica. Continua a leggere

LE PROFESSIONI DELLA COMUNICAZIONE. Le novità del digitale tra cinema e pubblicità

Tra le tante tematiche affrontate durante la giornata delle professioni della comunicazione, organizzata da Almed lo scorso 11 maggio, il secondo “round table” si è incentrato sulla comunicazione di prodotto. I professionisti presenti hanno cercato di spiegare, ognuno nel proprio ambito, come il digitale si inserisca nella realtà dei media di comunicazione e come influisca sulle relative professioni.

Continua a leggere

LE PROFESSIONI DELLA COMUNICAZIONE. Mara Maionchi ed il cambiamento della comunicazione musicale

Mara Maionchi è spesso conosciuta come personaggio televisivo, ma in realtà non tutti sanno che è anche: produttrice discografica, scrittrice, e speaker radiofonica. Tutte queste professioni, e 58 anni nel settore, l’hanno portata ad essere uno degli più illustri esperti della comunicazione del prodotto musicale. Continua a leggere

NON TUTTE LE E-MAIL VENGONO PER NUOCERE (SE BEN SCRITTE)

E-mail marketing: tecnica deceduta o strategia efficace? Se protendi verso la seconda opzione, sei sulla giusta strada: un’e-mail ben strutturata riesce ad attirare l’attenzione del tuo destinatario. Ma come?

Durante la lezione di Digital Communications Management, il dott. Di Giuseppe ha presentato una serie di accorgimenti di cui tener conto per scrivere e-mail che non siano immediatamente identificate come SPAM e conseguentemente cestinate.

 

COME INIZIARE

I marketers anglofoni descrivono la strategia di scrittura di un’e-mail utilizzando l’acronimo CATS: “the right Content, served to the right Audience derived at the right TIME, equals Succes”.
Prima di gettarsi a capofitto sulla scrittura di un contenuto, è bene aver chiaro lo scopo per cui lo si scrive e il target al quale questo è indirizzato. Il risultato? Un contenuto contestuale che catturi l’interesse ed educhi il consumatore, aggiungendo valore senza chiedere nulla in cambio.

COME SCRIVERE UN’E-MAIL

L’oggetto è il gatekeeper della tua e-mail: se hai scritto un contenuto efficace ma un oggetto per nulla appealing, nessuno aprirà mai la tua e-mail. Ecco come rendere l’oggetto il più efficace possibile:

1. Utilizzare un linguaggio actionable: il dott. Di Giuseppe specifica che «la migliore tecnica è utilizzare verbi che suggeriscano l’azione che l’email consentirà di svolgere (“Prenota ora: è tempo di partire con il -50% di Italo) o parole che rendano chiaro il valore offerto dall’e-mail (“Non perderti il concerto di Bruce Springsteen!”);

2. Personalizzazione: se vuoi ottenere una maggior open rate delle e-mail, è necessario svolgere un processo di segmentazione.  Ad esempio, se dopo aver individuato il target scopri che una fetta dello stesso sta cercando casa a Milano, in una zona centrale, potresti inviare un’e-mail dall’oggetto: “6 annunci per appartamenti a Milano zona Darsena”;

3. Chiarezza: la tua priorità non è quella di rendere accattivante il contenuto ma di metter in luce quanto vuoi comunicare al tuo destinatario. Non utilizzare parole poco familiari o parole troppo lunghe. Rendi le frasi brevi: mantieniti sotto i 50 caratteri!

4. Allineare l’oggetto al corpo dell’e-mail: deve esserci corrispondenza tra quanto è scritto nell’oggetto e quanto viene approfondito all’interno del corpo dell’e-mail altrimenti i tassi di click-through-rate diminuiranno.

Continua a leggere

Riccardo Pozzoli: quando una passione diventa business

Riccardo Pozzoli, 31 anni, l’uomo dietro The Blonde Salad e  Foorban, startupper di successo e businessman avviato, è stato ospite del Club Diplomatici dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, il 17 maggio. Continua a leggere

Assolombarda, il Prof. Razzante presenta il volume “L’Informazione che vorrei. La Rete, le sfide attuali, le priorità future”

Si è parlato di fake news, protezione dei dirittiin Rete e riforma della governance Rai nel corso della presentazione del volume “L’Informazione che vorrei. La Rete, le sfide attuali, le priorità future”di Ruben Razzante, docente di Diritto dell’informazione all’Università Cattolica di Milano e alla Lumsa di Roma. Continua a leggere