IL FUTURO DELLO SHOPPING ONLINE – SOCIAL COMMERCE

Il social commerce, come suggerisce il nome, è strettamente legato alla possibilità che hanno i consumatori di fare acquisti attraverso i social media.
Infatti, quando si parla di social commerce, l’interazione con il cliente avviene prima di tutto sui social e, solo in un secondo momento, si sposta il processo di acquisto sul sito web dell’azienda.
Lo shopping su Instagram, Pinterest o Facebook, rende ancora più intuitiva e semplice l’esperienza d’acquisto: questi ultimi non sono più solo luoghi di espressione di sé e condivisione, bensì delle vere e proprie vetrine.

POWERPOINT: PIACERE DI (RI)CONOSCERTI

Quando mi è stato proposto di frequentare il workshop di grafica tenuto dal Dott. Valerio Moccia sul programma di presentazione prodotto da Microsft (forse il più famoso al mondo) ho pensato: “Un seminario su PowerPoint? E cos’altro dovrei imparare?”.
Iniziato questo percorso mi sono invece resa conto che le mie convinzioni iniziali cadevano di fronte ad un’esplorazione più approfondita di tale programma.

Continua a leggere

ESISTE LA CATTIVA PUBBLICITÀ? IL CASO BIRRA CORONA

Si può dire, senza ombra di dubbio, che la birra Corona abbia attraversato momenti migliori.
Possiamo aggiungere il caso “birra coronavirus” all’infinita lista di crisi psicotiche generate dal Covid-19.

Continua a leggere

LOCKDOWN E REUNION

In concomitanza con lo stato di lockdown si è sviluppato molto rapidamente il fenomeno delle reunion online che hanno trovato terreno fertile su diversi social network. Queste hanno visto il riunirsi dei più disparati cast: sia di contenuti mediali più recenti che -soprattutto- di quelli più datati che hanno sviluppato un engagement straordinario.

Continua a leggere

My Branding, my Storytelling: Eleny Paolini.

Mi chiamo Eleny Paolini, sono una studentessa di 25 anni e frequento il secondo anno di magistrale, corso di Comunicazione per l’impresa, i media e le organizzazioni complesse indirizzo Organizzazione Eventi.
Sono una persona molto attiva, mi piace fare sport, viaggiare e scoprire sempre cose nuove.
Proprio per questo motivo, lo scorso febbraio ho deciso di intraprendere la mia esperienza di stage presso la start-up Sharewood.

Continua a leggere

La pubblicità ai tempi del Covid-19.

Gli spot pubblicitari in Italia nel tempo di emergenza che stiamo vivendo agiscono all’unisono. Assumono toni drammatici, rappresentano strade e spazi vuoti e utilizzano slogan emozionanti. Tutti insieme invocano l’aiuto e la responsabilità dei loro consumatori, per uscirne al meglio ed il prima possibile.

Continua a leggere

NON HO GAMBE PER ANDARE MA ALI PER VOLARE: IL TEMA DELLA DISABILITA’ SUI SOCIAL

“Anni passati a farmi credere che fossi un limite, anni in cui ho dovuto lottare per amarmi o odiarmi, anni in cui non sono stata compresa, anni in cui l’unica cosa che certa gente ha saputo dire per definirmi è stata “problema o limite” senza chiedersi neppure il perché”. Grande rabbia e incredibile sofferenza si rileva da questa testimonianza su Facebook da parte di una ragazza con disabilità. La questione del Cyber Bullismo è una problematica importante nella società nella quale viviamo e sta prendendo piede, venendo anche definita, talvolta, una “moda”. Di contro, almeno negli ultimi anni, ha iniziato a diffondersi un movimento controcorrente, un movimento che tratta il tema della disabilità come un punto di forza e non più come una debolezza, guidato dalla giovanissima atleta paraolimpica Beatrice (Bebe) Vio.

Continua a leggere

ALLA RISCOPERTA DELLE EMOZIONI: “IO ESCO CON LA FANTASIA”

Mai come in questo periodo le nostre giornate scorrono lente, all’insegna di un unico filo conduttore: restare a casa. Ed è proprio su questo appello ricorrente che ha puntato la campagna “Io esco con la fantasia”, promossa dal gruppo Mondadori. La suddetta campagna mostra, all’interno di uno spot muto con sottofondo musicale, un susseguirsi di immagini e testo volti a stimolare la chiusura in casa, in linea con le direttive governative.

Continua a leggere

LA PUBBLICITÀ NON SI FERMA: COME I BRAND RISPONDONO ALLA CRISI DA CORONAVIRUS

La tempesta scatenata dal Coronavirus ha fatto registrare alla maggior parte delle aziende un blocco delle vendite. Si tratta di una situazione di stallo in cui la comunicazione non è mai stata così fondamentale per i brand, considerando anche che l’aumento vertiginoso del tempo trascorso in casa corrisponde ad una crescita esponenziale del tempo speso davanti agli schermi e in particolare sui social media.

Continua a leggere