VERA GHENO: L’IMPORTANZA DELLE PAROLE NELL’ERA COVID-19

Televisione. Radio. Periodici. La pandemia è un tema spalmato su qualsiasi mezzo di comunicazione. Bisogna saperne parlare. Vera Gheno, sociolinguista, riflette con noi sul peso delle parole e sulla loro importanza in un 2020 inaspettatamente complesso.

Continua a leggere

LA GESTIONE DELLE FAKE NEWS AI TEMPI DI COVID-19

Di fake news si parlava già da anni, ma la disinformazione online e le sue implicazioni sono diventate un argomento di fondamentale importanza nel 2020 – ai tempi dell’isolamento casalingo e di quella grande incertezza che ci ha spinto a ricercare continuamente informazioni, soprattutto tramite i nostri smartphone. Se ne è parlato tanto, soprattutto per la natura della pandemia, evento tanto tragico quanto imprevisto e per giunta di portata mondiale.

Continua a leggere

LE ICONIC MOVES: OLTRE IL POSIZIONAMENTO?

Nel periodo di lockdown, precisamente il 24 aprile, ho assistito ad un webinar organizzato dall’International Advertising Association sul tema del branding e della sua evoluzione negli ultimi anni. Ospite del panel era Manfredi Ricca, Global Chief Strategy Officer di Interbrand, un professionista che conta un’esperienza di oltre 15 anni nella gestione e valorizzazione di alcuni dei maggiori brand italiani ed internazionali.

Continua a leggere

IL COLORE PARLA

I colori dominano il nostro mondo, anche quello virtuale, e influenzano il modo in cui facciamo esperienza. Valerio Moccia, nel suo Workshop di Grafica, ci spiega l’importanza che essi assumono nelle presentazioni PowerPoint.

Continua a leggere

PHOTOSHOP: COME DARE VOCE ALLA CREATIVITÀ

Il workshop di Photoshop per il marketing è un corso di introduzione alla grafica professionale, un’opportunità creativa per tutti, grazie al Progetto ALMED Open Knowledge. (https://almed.unicatt.it/)

Continua a leggere

MY BRANDING, MY STORYTELLING: VITTORIA GRAZIOLI

Sono Vittoria Grazioli, una ragazza che sta frequentando il corso di laurea magistrale “Comunicazione per l’impresa, i media e le organizzazioni complesse” profilo Marketing Management presso l’Università Cattolica di Milano.
Sono una ragazza determinata, responsabile, curiosa e con tanta voglia di fare ed imparare; ho un grande interesse per il mondo del marketing, della comunicazione, dei brand e della pubblicità.

Continua a leggere

MY BRANDING, MY STORYTELLING: SARA PERINO

Mi chiamo Sara Perino e sono una studentessa del secondo anno di CIMO. Nel mio tempo libero mi piace andare in montagna (non sono per niente un tipo da spiaggia!) e fare fotografie. Sono una femminista perché mi rendo conto che tutt’oggi nella nostra società ci sono troppe discriminazioni che, essendo più velate di quelle di decenni fa, non vengono ancora riconosciute. Nella vita di tutti i giorni cerco di essere il più ecosostenibile possibile e cerco di invogliare amici e parenti a fare questo piccolo cambiamento.

Continua a leggere

IL FUTURO DELLO SHOPPING ONLINE – SOCIAL COMMERCE

Il social commerce, come suggerisce il nome, è strettamente legato alla possibilità che hanno i consumatori di fare acquisti attraverso i social media.
Infatti, quando si parla di social commerce, l’interazione con il cliente avviene prima di tutto sui social e, solo in un secondo momento, si sposta il processo di acquisto sul sito web dell’azienda.
Lo shopping su Instagram, Pinterest o Facebook, rende ancora più intuitiva e semplice l’esperienza d’acquisto: questi ultimi non sono più solo luoghi di espressione di sé e condivisione, bensì delle vere e proprie vetrine.

POWERPOINT: PIACERE DI (RI)CONOSCERTI

Quando mi è stato proposto di frequentare il workshop di grafica tenuto dal Dott. Valerio Moccia sul programma di presentazione prodotto da Microsft (forse il più famoso al mondo) ho pensato: “Un seminario su PowerPoint? E cos’altro dovrei imparare?”.
Iniziato questo percorso mi sono invece resa conto che le mie convinzioni iniziali cadevano di fronte ad un’esplorazione più approfondita di tale programma.

Continua a leggere

ESISTE LA CATTIVA PUBBLICITÀ? IL CASO BIRRA CORONA

Si può dire, senza ombra di dubbio, che la birra Corona abbia attraversato momenti migliori.
Possiamo aggiungere il caso “birra coronavirus” all’infinita lista di crisi psicotiche generate dal Covid-19.

Continua a leggere