1994 – QUANDO LA SERIALITÀ ITALIANA RISCHIA (E VINCE)

“Da un’idea di Stefano Accorsi” a uno dei progetti più ambiziosi della serialità italiana, è nato 1994, ultimo atto della trilogia sulla Seconda Repubblica, distribuita da Sky Atlantic

Continua a leggere

LETTERA D’AMORE A “FRINGE”

Presto o tardi nella vita di un divoratore di serie televisive arriva quell’incontro fatale con una serie che al suo termine ci fa sorgere spontanea una domanda: ma l’ho vista solo io? A me è capitato un anno fa con Fringe: per questo oggi voglio convincervi che sia un prodotto imperdibile.

Continua a leggere

IL CASO “BABY”: FLOP O GRANDE SUCCESSO?

Occhi d’ambra, pelle delicata, viso angelico e forte passione per l’atletica: la vita di Chiara (Benedetta Porcaroli) era destinata ad intrecciarsi con quella di Ludovica (Alice Pagani), dalla bellezza disarmante e dagli occhi color ghiaccio.

Continua a leggere

TOO OLD TO DIE YOUNG BUT NEVER TOO OLD TO DARE

Ogni volta che il regista danese Nicolas Winding Refn è in procinto di sviluppare un nuovo progetto si reca a Parigi dall’amico e collega Alejandro Jodorowsky a farsi leggere i tarocchi; prima di realizzare la serie Too Old To Die Young, le carte dell’amico cileno si sono rivelate decisamente favorevoli, così che il cineasta si è sin da subito rasserenato sul buon esito del nuovo lavoro.

Continua a leggere

«QUANTO ***** SONO BRITISH»: LE MIGLIORI SERIE TV PER ACQUISIRE UN PERFETTO BRITISH ENGLISH

La guerra tra British e American è iniziata già col colonialismo e probabilmente non vedrà mai una fine. Gli americani però, hanno sicuramente già “vinto” una battaglia importante, imponendo il loro inglese attraverso media che governano sin dalla loro nascita: il cinema e la televisione.

Continua a leggere

THE SPY – LA STORIA VERA DI UN ISRAELIANO IN SIRIA

Aspettando l’ottava stagione di Homeland, la pluripremiata serie di spionaggio, in queste settimane ci si imbatte su Netflix in un altro thriller sui servizi segreti di Gideon Raff, tragico e adrenalinico: The Spy, la miniserie che vede il primo ruolo drammatico di Sacha Baron Cohen (conosciuto per Borat Il dittatore).  

Continua a leggere

QUANDO I “BUONI” DIVENTANO “CATTIVI”: HOW TO GET AWAY WITH MURDER

Immaginate di assistere a un delitto; immaginate di vedere dispiegarsi i sospettati e scoprire, infine, cosa ha portato a tale crimine. Immaginate di sperare che l’omicida la faccia franca. Tutto questo è How to get away with murder.

Continua a leggere

Fleabag: una realtà tragicomica di successo

Da poco vincitrice di ben quattro Emmy Awards (come miglior serie commedia, miglior attrice protagonista, regia e sceneggiatura per una serie commedia), “Fleabag” è un prodotto della BBC che racconta una semplice storia: quella di una ragazza londinese anticonvenzionale alle prese con la sua vita disastrosa. Ma c’è molto di più, e tutti sembrano essersene accorti.

Continua a leggere

BIG LITTLE LIES: UNA BUGIA NON HA MAI UCCISO NESSUNO?

Big Little Lies è una miniserie che vanta un cast d’eccezione e che ha fatto molto parlare di sé. Ha all’attivo due stagioni ed è tutt’ora in produzione. Se ancora non l’avete vista, è il momento di farlo perché è indubbiamente uno di quei contenuti che lascerà il segno sulla produzione televisiva presente e futura. State tranquilli, nelle righe che seguiranno non ci saranno spoiler!

Continua a leggere

MADE IN (A BORING) ITALY

Made in Italy è una serie televisiva che parla della nascita del prèt-à-porter in Italia, avvenuta attorno agli anni Settanta del secolo scorso, che è stata girata nel luogo in cui la moda italiana ha alzato fieramente il viso di fronte a quella francese, Milano appunto. La sua linea narrativa è filtrata dall’occhio, per niente intimorito, di un’esordiente giornalista che lavora in una rivista di moda dell’epoca: Appeal.

Continua a leggere