3%: Come si dice, chi merita di vivere?

In un mondo dispotico la popolazione vive in condizioni disumane e in crisi perenne, ma all’età del ventesimo anno si ha, come unica via di scampo, la possibilità di superare un Processo che può consentire di vivere nel cosiddetto Offshore, isola dalle grandi possibilità. È un luogo in cui solo il 3% della popolazione merita di vivere, ma gli è consentito solo dopo aver superato una serie di prove. Continua a leggere

Annunci

I SEGRETI DI WIND RIVER: la recensione di un film di “Cinema di frontiera”

Dopo le sconfinate lande aride e assolate della frontiera messicana di Sicario e quelle del Texas sull’orlo della miseria di Hell or High Water la definizione migliore da poter dare al cinema di Taylor Sheridan è quello di “Cinema di frontiera”. Continua a leggere

MIDNIGHT SUN: la vita va vissuta per davvero

In una piccola cittadina portuale, non molto distante da Seattle, vive una giovane diciassettenne affetta da una rara patologia genetica. La malattia la costringe a non poter uscire di giorno e a condurre una vita isolata con la possibilità di svagarsi solo nelle ore notturne. Continua a leggere

La fantastica signora Maisel è davvero fantastica

La fantastica signora Maisel – The Marvelous Mrs. Maisel – è una serie TV uscita nel 2017 e distribuita dalla piattaforma di streaming online per la fruizione di contenuti audiovisivi di Amazon. Nasce dalla mente creativa della sceneggiatrice Amy Sherman-Palladino, co-creatrice insieme al marito della comedy “Una mamma per amica” (Gilmore Girls). E di quest’ultima si riconosce lo stile, i dialoghi incalzanti botta e risposta, i monologhi pungenti e sprezzanti della protagonista, che come Lorelai e Rory, vanta una spiccata personalità: schietta, sarcastica, autoironica, forte e indipendente; tutte qualità che acquistano ancora più valore se inserite in un contesto come quello degli anni ’50.

Continua a leggere

WESTWORLD: vivere senza limiti per ritrovare se stessi

Il western e la fantascienza. Due generi apparentemente opposti: da una parte le radici, il passato e il mito originario; dall’altra il futuro e l’ignoto. Ma questi due generi hanno anche molto in comune: parlano della conquista di un mondo nuovo e incontaminato, un mondo dove si possono imporre le proprie regole e “dove tutto è concesso”.

Continua a leggere

LA CASA DE PAPEL: un recap prima della seconda stagione

Il 6 aprile arriverà su Netflix Italia la seconda stagione de La Casa de Papel, una delle tante serie lanciate dalla piattaforma.
Personalmente, sono venuta a conoscenza di questa serie da poco e, tremendamente affascinata, ne ho fatto binge watching approfittando anche per ripassare un po’ di spagnolo, guardandola in lingua originale.
Proprio in vista dell’uscita della seconda stagione, facciamo un piccolo recap degli avvenimenti. Continua a leggere

MUTE: la voce del cuore

Corre l’anno 2050 in una Berlino cupa, futuristica e iper-tecnologica che fa da sfondo alle vicende di Leo, ragazzo muto dall’infanzia a causa di un incidente in acqua. La sua vita cambia quando la sua fidanzata scompare misteriosamente e la ricerca da lui avviata lo porrà di fronte ad una serie di verità.

Continua a leggere

ANNIENTAMENTO: Nulla ti distrugge. Tutto ti trasforma

Cosa può fare l’uomo se la natura si ribella? Tutto inizia e termina con questo interrogativo. Lo scenario del nuovo film, prodotto da Netflix, è quello dell’Area X: un territorio in cui appare un fenomeno in espansione e di origine sconosciuta. Ad esplorarlo, dopo undici spedizioni dalle quali nessuno ha mai fatto ritorno, sarà una squadra formata da cinque donne pronte ad indagare sul fenomeno. Continua a leggere

LA CASA DE PAPEL: Un’eterna lotta tra bene e male

Perché rubare i soldi di qualcuno quando puoi stampare tutti quelli che desideri?È questo l’interrogativo che conduce il protagonista a mettere in atto il piano perfetto per realizzare il colpo più grande della storia del crimine. Il tutto si svolge nel posto ideale, la Zecca di Stato a Madrid, e con l’aiuto di persone selezionate ad hoc per l’operazione. Continua a leggere

MUDBOUND: il sogno americano gettato nel fango

Mississippi, anni ’40. Campagna. Fango. Una voce, che si divide in due, poi in tre e in quattro in un moltiplicarsi di narratori di una storia poeticamente disarmante: Mudbound è un romanzo che vibra violentemente nelle parole di chi lo racconta, pesante come il fango che sporca i vestiti, i corpi e le vite dei suoi personaggi che si divincolano cercando di fermare la pioggia che fa inesorabilmente annegare il sogno americano. Continua a leggere