LA VOCE COME NUOVO STRUMENTO PER IL MARKETING DIGITALE

Se la ricerca tramite il testo e le immagini sono stati i metodi più utilizzati per reperire informazioni dagli utenti sul web, oggi la ricerca tramite la voce sta avendo una sua importante rilevanza. 

La voce, molto più veloce ed emotiva della scrittura, è uno strumento in grado di cogliere sottigliezze che il semplice testo difficilmente cattura. Gli utenti, senza l’utilizzo delle mani e degli occhi, possono esprimere i propri pensieri e dettare istruzioni ad altre persone (o dispositivi). 

Secondo Comscore,nel 2020 oltre il 50% degli utenti ha effettuato ricerche su Google tramite la voce, dimostrandosi uno strumento vantaggioso anche per il web. Infatti Google ha introdotto nel suo sistema BERT, un nuovo algoritmo basato sull’utilizzo del linguaggio naturale (NLP). Ha affermato inoltre, come le ricerche vocali abbiano una probabilità di 30 volte maggiore di trovare informazioni rispetto alla ricerca con il testo. 

La voce viene utilizzata anche dal mondo dell’advertising tramite annunci pubblicitari vocali, che offrono esperienze più coinvolgenti e metodologie nuove per i brand che vogliono differenziarsi dalla concorrenza. Per anni la pubblicità ha avuto un percorso a senso unico: lanciare un messaggio al consumatore senza dare alcuna possibilità di risposta. Da ascolto passivo si passa a una vera e propria comunicazione. Tra i primi precursori delle innovazioni c’è stata la Russia, che tramite delle app mobili, ha dato la possibilità all’utente di accettare o rifiutare con i comandi vocali la pubblicità proposta. 

Un altro vantaggio rilevante è l’utilizzo sempre più richiesto di smart speaker, ossia un’assistente vocale intelligente che si guida con la voce. Gli smart speaker sono oggetti di design digitali, che consentono di migliorare la vita quotidiana delle persone, collegandosi con gli smartphone o gli elettrodomestici della casa. Questi strumenti assumono un linguaggio umano e oltre che comprenderlo, grazie all’intelligenza artificiale, sono anche in grado di compiere azioni sotto il comando delle persone. Gli assistenti vocali rappresentano la nuova frontiera della comunicazione, in grado di aiutare anche chi si trova in difficoltà nelle azioni quotidiane. Gestione del tempo e delle attività, fornire informazioni e notizie in tempo reale e riprodurre musica e video, sono solo alcune delle funzioni più rilevanti che questi strumenti sono in grado di fornire. Economici, di design e intelligenti, potrebbero diventare il più innovativo mezzo di comunicazione per i consumatori. 

In ambito business, l’intelligenza artificiale si rivela un’importante strumento per ottimizzare il rapporto tra cliente e azienda, di conseguenza il marketing aziendale può utilizzare questa tecnologia per avere successo all’interno del mercato 4.0. 

Nicole Perin