UN VIAGGIO VERSO ERODA, LA MISTERIOSA ISOLA CREATA DA HARRY STYLES

Eroda no land quite like it. Nelle ultime settimane può esservi capitato di trovare nella home di Facebook, di Instagram o Twitter un advertising che recita queste parole. Ma esattamente che cos’è questa Eroda? Esiste davvero?

Sì e no. È tutto opera di un’impeccabile strategia di marketing ideata da Manos Xanthogeorgis, senior vice president di Digital Marketing & Media di Columbia Records, e il cantante inglese Harry Styles,     per l’uscita del suo nuovo singolo “Adore You” (Eroda scritta al contrario), rilasciato il 6 Dicembre 2019. Il percorso è durato diversi mesi: ad Agosto è stato girato il video della canzone, che racconta di un ragazzo (“The Boy”) che insegna agli abitanti dell’isola come tornare a sorridere nuovamente. Da questa storia estremamente dettagliata è stata creata “ad hoc” una campagna che potesse valorizzare al meglio il mistero di tutta la vicenda.

È stato disegnato il sito web di Eroda nel quale si invitano le persone a visitare l’isola e sono descritte le sue peculiarità (come quella di non poter lasciare l’isola durante i giorni dispari).  Non viene però data nessuna indicazione sulla geolocalizzazione dell’isola, su come arrivarci o come prenotare. Successivamente, il sito è stato sponsorizzato assiduamente su ogni piattaforma social e questo ha subito attirato l’attenzione di diverse persone, che hanno iniziato a ricercare informazioni aggiuntive e a curiosare più a fondo. Sono così iniziati lunghissimi thread su Twitter e interminabili discussioni su Reddit sulle origini della campagna: alcuni pensavano fosse legato ad un nuovo episodio di Black Mirror, altri al gioco Dungeons & Dragons e altri ancora pensavano riguardasse la mitologia greca. Ma le fan di Harry Styles hanno da subito (neanche 36 ore dopo) collegato il tutto all’artista: erano infatti presenti sul sito riferimenti a titoli delle canzoni del nuovo album e veniva spesso citato il 13 Dicembre, data dell’uscita di “Fine Line”, il suo nuovo disco. 

Gli addetti marketing di Columbia hanno ammesso che la loro strategia cambiava giorno dopo giorno in base alla direzione che prendevano le teorie “investigative”. Ogni profilo Twitter creato, ogni immagine postata, ogni commento su Facebook erano pensati appositamente per attirare sempre più curiosità e indurre gli utenti a scavare sempre più a fondo: l’intera campagna era infatti basata sul mistero e come ha detto Xanthogeorgis “a volte il mistero è più potente della conoscenza”. L’arcano è stato svelato lunedì 2 Dicembre quando è stato pubblicato il video teaser del singolo proprio sul profilo del cantante, confermando così il suo collegamento con l’isola. 

In passato ci sono state campagne di marketing complesse, come quella per l’uscita del secondo album della band Years & Years, per il quale è stata creata una “città” virtuale, Palo Santo, in cui venivano rilasciati contenuti criptici riguardanti le loro canzoni. Ma nessuna ha raggiunto una scala così elevata a livello internazionale e ha toccato così tanti touch point come quella di Eroda.

L’alone di mistero che si è creato attorno alla vicenda di Eroda ha generato curiosità anche da parte di un pubblico non familiare all’artista, e questo ha fatto sì che il video in neanche 24 ore raggiungesse milioni di visualizzazioni e la canzone andasse subito in vetta alle classifiche. Questa strategia di marketing senza precedenti è stata compiuta in modo impeccabile con successo. La domanda che ci poniamo tutti adesso  è: cosa succederà ora all’isola?

Irene Viola